Al via il Magna Graecia Film Festival School in the city

0
113

Sta riscuotendo ampi consensi la  prima edizione del Magna Graecia Film Festival School in the city inaugurata lunedì 12,  appena qualche giorno fa, che proseguirà in streaming fino al 27 aprile  su MyMovies.it. Il  festival pensato e disegnato per i giovani delle scuole ha l’obiettivo di educare le nuove generazioni al linguaggio cinematografico e contribuire in maniera importante alla loro formazione umana, civile, sociale e culturale.

Ideato da Gianvito e Alessandro Casadonte e realizzato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso dal MIBAC e dal MIUR l’evento online prevede un concorso e un evento speciale, con la proiezione di varie opere d’autore (visibili per gli studenti online per 24h) seguite da altrettanti incontri con le grandi professionalità del settore cinematografico. Viste le restrizioni imposte dall’emergenza Covid-19, l’evento si svolgerà sul web, e ad ospitare questa prima fase del progetto sarà la piattaforma MyMovies che permetterà agli studenti di vedere i film selezionati, che saranno poi discussi e votati dagli stessi grazie alla collaborazione di dirigenti e insegnanti degli otto istituti superiori aderenti.

Attraverso film come “Padrenostro”, “Semina il vento”, “Easy Living” e “Selfie” e l’incontro con i rispettivi registi, saranno trattati temi di grande attualità e rilevanza come il caporalato, l’immigrazione, l’inquinamento ambientale, e ancora la lotta alla criminalità organizzata e le stragi di mafia. Con “Il giudice ragazzino” e il dibattito con l’attore Giulio Scarpati sarà, quindi, ricordato in un evento speciale la figura del giudice Rosario Livatino, che il prossimo 9 maggio sarà il primo magistrato beato nella storia della Chiesa. Il progetto continuerà, nelle settimane a seguire, con una serie di eventi collaterali.

Queste le premesse di un evento  che promette di regalare infinite emozioni.

In allegato il programma dell’evento.

PROGRAMMA MAGNA GRAECIA FILM FESTIVAL SCHOOL

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome