Imparare l’economia con Pipo, Pepa e Pop: la nuova serie di Rai YoYo

0
142

Continuano le prime visioni di Rai Yoyo. Da domani prende il via la serie animata dal titolo “Pipo, Pepa & Pop”, dedicata a spiegare economia e finanza ai bambini dai 5 anni in su.  E, a partire dal 2 dicembre, ci sarà un doppio episodio anche il sabato e la domenica, alle 16:30 sempre su Rai Yoyo.

Impossibile? Difficile? Assurdo?

La grande sfida è proposta dalle sorelle Fiorella e Maria Elena Congedo insieme a RAI KIDS, avvalorata dalla consulenza scientifica di FLIC, la fondazione per l’educazione e l’inclusione economico-finanziaria del Financial Times e supportata dal contributo di Apulia Film Fund.

Un tema da sempre considerato “da grandi”, può arrivare con un approccio “da piccoli” ai bimbi di oggi, uomini di domani.

“Pipo, Pepa & Pop” si pone, infatti, l’obiettivo di introdurre i più giovani al tema dell’educazione finanziaria, con una formula fresca ed originale.

Da una parte la grafica: si “gioca” con numeri e simboli per far prendere al pubblico di riferimento confidenza visiva con la materia: le cifre dall’1 al 9 sono state usate per la costruzione di personaggi; negli sfondi i grafici dei mercati azionari diventano la skyline della città; le percentuali volteggiano nei cieli tramutandosi in farfalle; le valute dei vari paesi del mondo si fanno corolle di fiori colorati. Dall’altra i contenuti: è stato sviluppato un solo concetto a tema per puntata, diluito all’interno di una situazione assolutamente conosciuta, ripreso dal vissuto quotidiano di ogni famiglia e riproposto in una maniera semplice e divertente. Dall’altra ancora, il format: 26 episodi da 7 minuti di animazione 2D, che saranno dal 27 novembre sui canali Rai (Rai Yoyo e RaiPlay) in una combinazione di comedy, gag, musica, avventura e quiz.

In ogni episodio, i piccoli telespettatori vedranno i due protagonisti, i fratellini Pipo e Pepa, accompagnati dal cagnolino Pop, superare problemi emotivi tipici della loro età, gestire situazioni della vita quotidiana di natura economico-finanziaria di facile identificazione ed  interagire con Adam, un folletto scozzese – personaggio ispirato al padre dell’economia moderna, Adam Smith – che abita in un salvadanaio magico equipaggiato come un castello britannico, in compagnia del maggiordomo Nessie, il mostro di Loch Ness.

E allora… quando comprare un paio di scarpe da calcio nuove? Come funzionano la carta magica “bancomat” e la macchina “sputa-soldi”? Perché i doppioni delle figurine dell’album sono un tesoro? Come scegliere uno zainetto nuovo?

È quello che scopriranno Pipo Pepa e Pop, insieme ad Adam, pronto a suonare la cornamusa per ogni risposta sbagliata data dai due fratellini e a fare, invece, un balletto della gioia per ogni soluzione esatta.

Così, Pipo, più grande, pieno di energia e entusiasta di tutto, ma poco attento alle spese e con il salvadanaio sempre vuoto… Pepa, sebbene più giovane, più concentrata del fratello e determinata a diventare una business-woman di successo… Pop, fedele compagno di giochi… Adam, prezioso ed esuberante consigliere, Nessie, fido e compassato maggiordomo, vivranno, nell’arco della serie, tante avventure tipiche del mondo contemporaneo e dei bambini di oggi, ma con un approccio speciale: un tracciato in filigrana sulle grandi tematiche dell’economia e della finanza come il risparmio, l’importanza del lavoro, la scelta di un investimento, la pianificazione delle spese, l’economia circolare e tanto altro, facendo sempre leva su due principi, la solidarietà ed il lavoro di squadra.

Insomma, una serie che si propone un fine “alto”: portare i giovani utenti, puntata dopo puntata, stagione dopo stagione, a crescere come piccoli “economisti”, ma soprattutto come esseri umani sensibili e attenti agli altri, alle risorse, al pianeta.

Tornano le serie animate volte a sviluppare le proprietà intellettive del suo pubblico in modo leggero e divertente.

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome