Il cinema Lux dice NO alla violenza contro le donne con il corto Omayma

0
106

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, stasera, alle ore 19.30 e alle 20.30, presso il Cinema Lux, nell’ambito del Cinema dei Circoli sarà proiettato il cortometraggio “Omayma”.

La pellicola racconta la storia di Omayma Benghaloum, la mediatrice culturale tunisina brutalmente uccisa dal marito Faouzi Dridi nel settembre 2015 a Messina.

Girata nella Città dello Stretto, tra il lago di Ganzirri e la zona del porto, e nella suggestiva medina di Mazara del Vallo nel trapanese, è prodotta dall’Associazione Arknoah di Messina, il cortometraggio si avvale del sostegno delle aziende Acqua Cavagrande e Caffè Barbera.

La protagonista è interpretata dalla nota attrice tunisina Mariam Al Ferjani. Il cast si compone di Hossein Taheri, attore teatrale, televisivo e cinematografico tunisino che ha girato parecchi film e lavorato anche in Italia per Checco Zalone, nel ruolo di Faouzi; M’Barka Ben Taleb sarà Fatma; Sara Abbes sarà Rania e Giulia Migliardi nella parte della figlia Esra.

La sceneggiatura è stata realizzata da Paolo Pintacuda e Fabio Schifilliti.

Un cortometraggio che, oggi più che mai, urla a gran voce BASTA. Basta alla strumentalizzazione della donna vista come oggetto, violentata nell’anima ancor prima che nel corpo, privata della dignità, dei sogni, della libertà.  La donna è madre, amica, moglie, amante, sorella. La donna è Vita. Non si può uccidere la vita.

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome