La Messina Bendata…Inizia il conto alla rovescia

0
428

La Messina Bendata sta arrivando. L’evento, la cui idea aveva preso forma poco prima dello stop a causa della pandemia, era stato annunciato mesi fa. Nato da un’idea dell’artista messinese Lillo Scipilliti, sabato 9 settembre alle ore 19.30 presso il Palacultura  Antonello da Messina sarà presentato il docufilm da cui prende il nome lo stesso evento.

Diretto  da Salvo Grasso e condotto da Rosy Trapa, il progetto, che ha preso il via da una scultura di Scipilliti,  vuole dare risalto a tutta quella compagine artistica che, traendo le sue origini dalla Città dello Stretto  e risiedendo in essa, e  in senso lato dalla Sicilia, è escluso dai circuiti artistici nazionali e pertanto sconosciuto ai più.

All’evento prenderà parte un ricco carnet di ospiti di spicco in ambito artistico quali Vittorio Sgarbi, Michele Ainis, Diego Fusaro, Melo Freni, Vincenzo Bonaventura, Lucrezia Lorenzini, Caterina Di Giacomo, Nino Principato, Mosè Previti, Enrica Carnazza, Francesco Mento e Pippo Previti.

In tale occasione, alle ore 18.00, sarà inaugurata, nella stessa sede, una mostra sugli artisti che hanno fatto grande la storia dell’arte messinese da Antonello da Messina a Renato Guttuso e tanti altri ancora. A raccontarli attraverso numerose testimonianze  saranno gli  artisti  Lelio Bonaccorso, Antonello Bonanno Conti, Carmelo Caracciola, Nino Cannistraci, Pino Coletta, Carmen Crisafulli, Enzo Currò, Michela D’Avenia, Fortunato Del Dotto, Concetta De Pasquale, Fabio Di Bella, Massimo Di Prima, Nino Gambadoro, Maurizio Gemelli, Luigi Ghersi, Mimmo Irrera,  Mantilla, Fabio Pilato, Puccio, Stello  Quartarone, Maria Rando, Bruno  Samperi, Alfredo Santoro, Lillo Scipilliti, Piero Serboli, Sara  Teresano, Togo, e Ranieri Wanderligh. La mostra potrà essere visitata fino al 16 settembre.

Nel corso della serata avrà luogo un toccante momento nel quale saranno ricordati Franz Riccobono e Linuccia Fazzari, straordinari e indimenticati emblemi della cultura messinese. Perché l’arte, intesa nelle sue molteplici sfumature, non è soltanto una disciplina ma un modo di essere e di affrontare la vita.

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome