Rocca di Capri Leone accoglie lo Street Food – Sicily on Tour

0
337

Dopo il Peloro lo “Street Food – Siciliy On tour” scala i Nebrodi per arrivare a Rocca di Capri Leone, uno degli ultimi comuni sul versante tirrenico della provincia messinese nonché capofila del progetto di “Nebrodi Ospitalità Diffusa”. Sarà qui infatti che dal 3 al 6 agosto si darà lustro ad altri produttori ed eccellenti ristoratori.

“Sono molto felice e orgogliosa di ospitare a Rocca di Capri Leone lo ‘Street Food Sicily on Tour’, un evento che celebra il cibo di strada che oggi più che mai è sempre più ricercato, anche in chiave gourmet”. Così, ha sentenziato il Sindaco del Comune dei Capritani Bernardette Grasso che, per la prima volta, si apre a questo genere di manifestazione, pur essendo stata sempre molto sensibile e disponibile verso l’universo delle piccole e medie imprese e del commercio. “In questa prima tranche di agosto, tra l’altro, oltre allo spazio riservato allo street food – aggiunge -, in un’atmosfera festosa e conviviale, ci sarà spazio anche per la coinvolgente musica di ‘Roy Paci e gli Ottoni Animati’, la ‘Nuntereggaepiù Live band’ e l’esilarante comicità di ‘Matranga e Minafò’, direttamente da ‘Sicilia Cabaret’. Vi aspetto numerosi nella mia città per vivere insieme quattro giorni di gusto, divertimento e allegria”. Organizzare questo tour qui è una radicale novità. A ribadirlo è il consigliere comunale dell’Amministrazione Grasso – Ivan Carcione – con delega al Turismo e allo Spettacolo. “Il nostro territorio ha imboccato la strada della crescita culturale sul fronte turistico – avverte Carcione – in quanto è già capofila del progetto dell’Albergo Diffuso detto ufficialmente ‘Nebrodi Ospitalità diffusa’ quindi è la guida di dieci paesi, spalmati nell’arco di quindici chilometri. Una responsabilità che vorremmo anche con altre programmazioni e manifestazioni che fanno espandere il territorio fuori dai confini siciliani. Lo Street Food è un’operazione che ci riempie di gioia perché è già spendibile in tutta l’Isola con una risonanza nazionale”.

Tante le proposte della cucina tipica regionale anche per questa occasione.

“Abbiamo attivato uno tsunami di bontà che travolge vari filoni dello spettacolarità – disamina Prestopino -. La nostra strategia di dettare intese, agganci e spontanei connubi tra persone che nella vita fanno impresa e vogliono valorizzare se stessi attraverso il territorio è una strategia che incontra il benestare di tutti e degli apici comunali che, nel caso di Rocca di Capri Leone, corrispondono anche ad un politico di lungo corso, oltre che stabile, come Bernardette Grasso”.

default

Immergendoci nel piano degli spettacoli, vi annunciamo che all’inaugurazione del 3 agosto alle ore 18.00 ci saranno il Gruppo musicale “Nuntereggaepiù” e il dj set Filippo Martina; il 4 agosto da “Sicilia Cabaret”, “Matranga e Minafò” e i Respinti; sabato 5 agosto, alle ore 22, “Roy Paci con gli Ottoni Animati” e domenica 6 agosto alle ore 22 una chiusura grandiosa con gli artisti di strada.

Rocca di Capri Leone possiede il suo fascino da paese montano dal punto di vista paesaggistico ed anche per le sue bellezze architettoniche per esempio la Chiesa di San Costantino, in quanto questa cittadina è l’unica siciliana che venera San Costantino Imperatore come santo patrono e protettore che viene omaggiato, annualmente, nell’ultimo sabato di luglio. Questo personaggio riconobbe nel Cristianesimo una componente di congiunzione con la stirpe romana. Ancora la Piazza dei Leoni con le Fontane che raffigurano un leone ed una leonessa (di marmo rosso) e il Parco Urbano “Peppino Grasso”.

La rassegna continua ad essere appoggiata dal patrocinio del Gal dei Nebrodi e continua anche la scoperta di nuovi sapori attraverso la declinazione di antiche ricette che qui vengono rielaborate e proposte in una veste tutta nuova.

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome