In arrivo al cinema Apollo di Messina Sophie, la ragazza con la valigia

0
1036

La Città dello Stretto torna a ricoprire il ruolo di set cinematografico,  protagonista di Sophie – la ragazza con la valigia diretto da Salvo D’Angelo e prodotto dalla Giaguaro Film Production di Salvo D’Angelo e Enzo Sofia.

La  pellicola, che sarà presentata in anteprima lunedì 30 gennaio al Cinema Apollo di Messina, narra la storia di Sophie, un’attrice che viene ingaggiata da suo cugino per girare un docufilm in un paesino in provincia di Messina, S. Maria La Valle, dove tre anni prima si sono verificati dei misteriosi omicidi.

I dintorni sono deserti, ed è come se tutto il paese stesse affondando in un sonno eterno. La notte è appena iniziata. Lei è lì sola, insieme al suo trolley ed ha appena attraversato il cartello con su scritto “BENVENUTI A S. MARIA LA VALLE”.

Arrivata a destinazione, Sophie si trova coinvolta, suo malgrado, in una serie di sfortunati eventi: l’atmosfera è da brividi,  a mezzanotte c’è la luna piena e si sente ululare, sui muri del paese ci sono foto di bambine scomparse, si sospetta a causa di un pericoloso serial killer che gira a piede libero. Il suo telefono si è rotto in un paese sconosciuto, e ancora peggio in un punto dove la ricezione è ancora fantascienza, e per chiudere in bellezza è in corso lo sciopero nazionale di ogni mezzo: treni, autobus, taxi,  ecc…

“Per questo film mi sono ispirato ad un regista italiano PUPI AVATI. Fin da bambino gli horror sono sempre rientrati nei generi miei preferiti. Li guardavo già  all’età di sei anni, ma l’unico film che mi ha davvero spaventato è stato “LA CASA DALLE FINESTRE CHE RIDONO” del maestro PUPI AVATI, che ho conosciuto di persona nel 2019. Alcuni fatti narrati nella trama del film sono stati tratti da alcuni incubi che avevo quando ero ragazzino, come quella della signora in vestaglia che gira di notte con un lungo coltello che insegue un bambino, oppure il lupo mannaro che si trasforma nelle notti di luna piena, oppure ancora gli spiriti di due bambine che vagano in giro nella notte in cerca di pace eterna.

Ecco tutto questo mi è stato di molto aiuto per scrivere la sceneggiatura e il soggetto di questa nuova storia.

Ho sempre detto che noi sul set, prima di essere una troupe siamo una famiglia, e come al solito ci siamo molto divertiti durante le riprese, ma la vera grande soddisfazione che mi e’ stata regalata sono stati i ragazzini, quasi tutti protagonisti del film, le loro risate ogni volta che finiva un ciak, vederli contenti e sorridere mi ha riempito il cuore di gioia”.

A dare vita a questa storia dai contorni noir, nei panni di Sophie,  protagonista principale, c’è  la giovanissima attrice e modella Giulia Scotto, di soli 13 anni; al suo fianco molti altri ragazzini del mondo della moda come Eleonora Cantarella, Ginevra Bonanno, Sofia Siracusa, Simone Bongiorno e Giovanni Vinci.

E poi ancora lo scrittore Giandomenico Ruta nei panni di sé stesso, Enzo Sofia, Attilio Minutoli, Giusy Vinci, Giuseppe La Malfa, Domenico Piccolo, Paola Debora Amante, Santino Munaò, Fabio Casella, Leone e Domenico Brancato, Mary e Piero Abbate, Gianni Marra, Gianni Vento, Giovanna Sculco, Antonio Adorno, Cettina Minnisi, Natale Imbesi, Antonio Di Buono, Giovanna Rizzo, Pina Bersante, Dino Vinci e Angelica Anastasi.

La colonna sonora è firmata da Salvatore Minutoli, produttore musicale di fiducia e amico del regista, mentre in un cameo appare Salvo D’Angelo, che questa volta si è dedicato solo ed esclusivamente alla regia.

Queste le premesse di un film che saprà emozionare il pubblico sin dalle primissime battute.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome