Karolus: i due volti di Carlo Magno

0
193

Molti sono i Re e gli Imperatori menzionati dai libri di storia dei quali si raccontano, in poche pagine, o talvolta in poche righe,  le gloriose gesta che hanno portato alla nascita dei regni e dei loro imperi. Ma quali sono i retroscena che hanno portato alle loro conquiste, nella maggior parte dei casi, non è dato sapere. Non è il caso di Carlo Magno, protagonista del romanzo Karolus, nato dalla penna dello scrittore ed editor Mondadori Franco Forte, che dal 17 gennaio arriverà in tutte le librerie.

Re dei Franchi, re dei Longobardi, primo imperatore del Sacro Romano Impero: Carlo, incoronato “Magno” già nei giorni della sua ascesa, è considerato il grande crocevia dell’età medievale. I suoi successi sul campo di battaglia occupano pagine intere dei libri di Storia, ma se le campagne militari descrivono bene l’imbattibile stratega, meno si sa dell’uomo dietro quelle imprese. Che cosa si agitava nel cuore del grande condottiero? Quali sogni – e quali incubi – ne popolavano l’animo?

Attingendo a una sterminata storiografia Franco Forte ricostruisce le gesta del celebre sovrano dalla primissima infanzia agli ultimi, intensi istanti di vita, immergendoci, con il talento dello storytelling che lo contraddistingue, nel racconto di un’avventura irripetibile. Sfide, successi, amori e battaglie, ma anche da dubbi, rimpianti, dolorosissime perdite e ancor più struggenti addii si susseguono senza sosta restituendo,  per la prima volta, il ritratto di un uomo figlio del proprio tempo ma animato da una visione della politica e di un’Europa straordinariamente moderna.

Pagina dopo pagina, in una continua escalation di strategie militari, intrighi di corte e combattimenti all’ultimo sangue si scoprirà l’uomo Carlo che convive al fianco dell’imperatore Carlo Magno, due anime che condividono lo stesso corpo, combattendo gli stessi demoni su due fronti diversi. Storia e sentimenti si mescolano per dar vita a una monumentale opera che terrà il lettore incollato alle sue pagine, senza sosta, dall’inizio alla fine.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome