Al via la seconda edizione del Premio Artistico Città di Praga

0
196

Prende il via, da giovedì 1 dicembre a domenica 4, la seconda edizione del Premio “Città di Praga”, a cura di Mamy Costa. Presentato da Luca Briante e la dott.ssa Anna Wojtkova’, il vernissage vedrà in video esposizione alla Tower Park Praha, alle ore 18.00 in diretta Facebook, le opere di 12 artisti provenienti dall’Italia ma non solo: Alberto Avila (ME), Maria Barisani (TO), Marilù Caminiti (RC), Elena Giambenedetti (PI), Maddalena Governi (SI), Inbal Kristin (Ashkelon Israele), Anna Maria Lopes (BA), Raffaella Martinelli (BO), Giuseppina Montopoli (MC), Ornella Ogliari (MI), Kety Olivieri (LU), Nicoletta Vitale (UD).

Al riguardo Mamy Costa, curatrice della mostra, ha dichiarato:

Il nuovo progetto Premio “Città di Praga”, promosso da Spazio Macos, è una grande occasione per essere protagonisti nello scenario culturale di una delle più belle città d’Europa.

Nella bellissima Tower Park Praha, da dove si ammira il panorama dell’intera città, sarà ospitata la video esposizione dell’operato di un numero selezionato di artisti, il cui impegno è prova del valore della loro creatività nel mondo.

Un grande appuntamento ideato e curato per offrire all’artista, ammesso al progetto, una divulgazione completa delle sue opere.

La video esposizione, che girerà in loop negli orari di apertura della Tower, sarà corredata da un elegante catalogo, mentre le opere potranno essere ammirate in tutto il mondo tramite i social.

L’evento è supportato dalla collaborazione di alcuni esponenti dell’ambiente artistico-culturale ceco.”

…Non ci sono limiti che l’arte non possa superare  e culture diverse che l’arte non possa raccontare…

Sotto il segno dell’arte e della bellezza divulgate “fuori porta” si rinnova la mission del Premio “Città di Praga”.

Non a caso la Tower Park Praha è la location dell’evento, quale osservatorio a 360° sulla città di Praga, rappresentando l’ambiziosa finalità del Premio “Città di Praga”: interfacciare gli artisti abitanti il pianeta della bellezza creativa e raggiungere il più vasto pubblico tramite i social network.

I dieci miminka babies di David Černý, le sculture di colore nero installate nel 2000, lunghe cm. 350 e alte cm. 260, si arrampicano deformi con la faccia segnata da codici a barre sulle tre colonne in cemento armato ed acciaio, progettate dall’architetto Aulický con l’ingegnere strutturale Jiří Kozák, facendo della Torre Žižkov l’edificio iconico e più alto di Praga, contando un’altezza di 216 metri.

Il ristorante al coperto con vista su Praga e bar Oblaca con il Miminoo Garden, oasi verde al confine tra Vinohrad e Žižkov, un hotel di lusso tra le nuvole, un bistrot a 66 metri di altezza e un minigolf all’aperto sono tra le tappe in stile futuristico che portano in vetta, fino al trasmettitore televisivo in azione dal maggio 1991.

Spazio Macos torna con il Premio “Città di Praga” in una capitale europea che dal 22 febbraio scorso torna ad essere Kunsthalle Praha, promossa dalla Pudil Family Foundation, organizzazione non profit fondata dal 2014 da Petr Pudil e Pavlína Pudil per sostenere ogni espressione dell’arte contemporanea.

Praga è da sempre crocevia multiculturale in Europa e con la Kunsthalle aspira ad essere un laboratorio d’arte attento ai temi di attualità e al dialogo creativo.

Non a caso si adopera il termine tedesco, Kunsthalle, che significa galleria d’arte, per evocare la mescolanza delle radici storico-culturali di Praga e la mission di ciascuna galleria d’arte nel veicolare ed intercettare i nuovi linguaggi artistici.

In questo scenario, sospeso tra la terra e il cielo, verrà allestita la video esposizione delle opere di artisti provenienti da tutta Italia e dall’Estero, distinti da stili e tecniche diversi.

Gli artisti riceveranno tutti il Premio “Città di Praga” e 2 copie del catalogo.

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome