Museo Epicentro: assegnato a Giovanni Iudice il Premio Trinacria

0
235

Dopo il successo degli eventi culturali estivi il Museo Epicentro continua la ricca stagione culturale di Epicentro con la XVIII Giornata del Contemporaneo che sarà celebrata il prossimo 8 ottobre in tutta Italia e non solo. L’evento è promosso da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani e realizzata con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, e si avvale della collaborazione della Direzione Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del patrocinio di ICOM Italia.

In quell’occasione, presso il Museo Epicentro, alle ore 18.30,   sarà consegnato all’artista Giovanni Iudice il Premio “Trinacria Circolare” 2022 e contestualmente Iudice fisserà in maniera indelebile la sua “Impronta d’Autore” su mattonella d’argilla che andrà ad arricchire la collezione d’arte contemporanea del Museo Epicentro. Sarà il Direttore del Museo, l’architetto Rosario Andrea Cristelli a dialogare con l’artista presentando la sua figura di rilievo nel panorama culturale nazionale.

Il Maestro Giovanni Iudice ha inoltre donato una sua opera originale per impreziosire la collezione del Museo Epicentro dal titolo “L’Estate fredda”, “un’opera pittorica del 2022, di formato 29,07 x 29,00 cm che sarà montata su supporto quadrato di lato 30. L’architetto Rosario Andrea Cristelli, ha anticipato che “l’opera donata dal Maestro Giovanni Iudice per arricchire la collezione del Museo Epicentro rappresenta un mare increspato con le sue variabili tonali che si adagia sulla netta linea d’orizzonte incontrando il chiaro cielo. Una poesia cromatica, un racconto emozionale raffigurato con il linguaggio della verità, del dinamismo delle onde e dei sentimenti estetici che ispira e lascia echeggiare. Un racconto pittorico di grinta, rabbia, forza e libertà; natura e sentimento.”

La diciottesima Giornata Del Contemporaneo torna in presenza, con l’obiettivo di raccontare la rinata vitalità dell’arte contemporanea nel nostro Paese, dopo le restrizioni dovute a due anni di pandemia. La manifestazione avrà come filo conduttore il tema dell’ecologia, connesso a quello della sostenibilità. Urgenze globali, queste, che ci mettono di fronte alla necessità di ripensare il sistema dell’arte contemporanea tramite una rinnovata consapevolezza e una più diffusa sensibilità le quali trovano il perfetto connubio con l’immagine proposta da Giorgio Andreotta Calò raffigurante Icarus.  Nell’anno in cui la Giornata del Contemporaneo compie diciott’anni, l’immagine di Giorgio Andreotta Calò sembra rispondere in modo simbolicamente aperto all’invito a riflettere sulla crisi ambientale, ponendo l’accento sull’importanza del passaggio di testimone alle nuove generazioni.

Non è un caso che l’artista scelto per il Premio Trinacria Circolare 2022 e per “Impronta d’Autore” nella diciottesima edizione della Giornata del Contemporanei sia l’artista del mare contemporaneo: il siciliano Giovanni Iudice.

Un’evento da non perdere per tornare a respirare l’arte nella sua totalità.

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome