La Genius Locii inaugura un pannello dedicato alla chiesa di San Filippo Neri

0
126

Nel quadro delle iniziative riguardanti la salvaguardia del patrimonio culturale cittadino, domani, alle ore 21.00, l’associazione culturale Genius Loci, presieduta dal dott. Bernardo Dell’Aglio, inaugurerà, nella Città del Longano, un nuovo pannello informativo. Il pannello in questione, della serie “Itinerari Barcellonesi”, sarà dedicato alla chiesa di San Filippo Neri, della quale rimane soltanto una traccia, una lesena con un capitello, iniziata a costruire lungo la via Umberto I nella prima metà del XIX secolo, completata nel 1860 e demolita nel 1963, perché in stato di abbandono. Il pannello si andrà così ad aggiungere agli altri venti già realizzati, dedicati a beni culturali esistenti, beni scomparsi, e personaggi illustri della città.

Nonostante le fonti storiche facciano risalire la nascita della chiesa di San Filippo Neri al XVII secolo è ormai certo che essa fu costruita a partire dal 1830 e completata nel 1860, come risulta da documenti d’archivio, e come attesta lo storico Filippo Rossitto.

La chiesa era a navata unica, e inglobata nella cortina edilizia di via Umberto I. Sembra che l’architetto messinese Leone Savoja (1814-1885) abbia avuto un ruolo nella costruzione della chiesa, come progettista o direttore dei lavori.

Chiusa al culto alla fine dell’Ottocento, fu demolita nel 1963, dopo essere stata utilizzata come deposito delle carrozze che giornalmente stazionavano lungo la retrostante via San Filippo Neri. In realtà non fu demolita del tutto, perché osservando bene tra i tetti delle case circostanti, emerge tuttora il tamburo ottagonale che sorreggeva il tiburio.

Il prospetto, di sapore neoclassico, come si evince da poche e rare fotografie, era caratterizzato da un frontone sostenuto da lesene con capitelli corinzi. Una di queste lesene superstiti è ancora visibile lungo la via Umberto I. La copertura della chiesa era realizzata con un tetto a due falde e con un tiburio ottagonale coperto da tegole.

L’evento s’inserisce nell’ambito degli eventi della “Notte di fine estate” promossa dall’amministrazione comunale, nella quale la Genius Loci, oltre all’inaugurazione del pannello, sarà protagonista di altri momenti culturali in Piazza Duomo e in Piazza San Sebastiano.

Queste le premesse di un evento imperdibile per riscoprire un pezzo di storia che fa parte delle nostre origini.

 

 

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome