Il Piccolo Teatro Ettore Petrolini si riaccende tra sorrisi e riflessioni

0
259

Nuova conferma per il Piccolo Teatro Ettore Petrolini dove ieri è andata in scena la pièce dal titolo “Un autore in cerca di idee” scritta e diretta dal regista Francesco Chianese.

Partendo dal tema centrale di una famiglia  allargata lo spettacolo in realtà si configura  come una “commedia nella commedia”, una sorta di metateatro,  nel quale facilmente viene abbattuta la  quarta parete lasciando che il pubblico diventi parte integrante dello spettacolo.

Nata in tempo di pandemia la commedia propone uno spaccato teatrale balzando con estrema naturalezza dal serio al faceto, senza mai spegnere il sorriso sul volto del pubblico, così vien fuori la storia di due ragazzi che, qualche giorno dopo essersi conosciuti, scoprono che i rispettivi genitori già si conoscono e hanno una  storia, ma non è tutto. A creare  un piacevole diversivo intervengono i precedenti  lavori teatrali del regista portati in scena dagli stessi attori.

Detto così sembrerebbe complicato ma non lo è; è solo un pezzetto di vita portato in  scena. A dare vita a questa rocambolesca storia Riccardo Giardina, Sofia Saporita, Martina Parisi e Mariano Mirabile, che sul palco del Piccolo Teatro Petrolini sta muovendo i suoi primi passi di attore, dando buona prova del suo talento e riscuotendo ampi consensi da parte del pubblico.

Un lavoro del genere potrebbe essere considerato postumo dai più, ma cosa c’è di più bello di riderci sopra, insieme, quando si è sul campo? Abbiamo bisogno di ridere, oggi più che mai, per esorcizzare il dolore causato dal Covid e dall’acredine sociale che ne è stata scatenata.

La vita torna, dunque, a correre sulle assi del palcoscenico mostrandosi nelle sue infinite sfumature, sdrammatizzando tra  sorrisi e riflessioni, ma tenendo  sempre ben presente che anche alla notte più buia segue sempre l’alba e,  dunque, forti di ciò salpiamo verso questo nuovo inizio.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome