Si conclude la masterclass Educare allo sguardo

0
208
attends a photocall for 'Uno, Nessuno' during the 10th Rome Film Fest on October 17, 2015 in Rome, Italy.

Ultimo appuntamento per il progetto Educare allo sguardo su Mymovies. Oggi concluderanno la masterclass,   iniziata il 14 aprile, attualmente in corso,  il regista Daniele Vicari e Benni Atria Montatore e Sound Design.

La responsabile, curatrice e ideatrice  Silvia Morganti, docente dell’IIS Einaudi di Roma,  e il referente scientifico Serafino Murri, regista, critico e studioso del cinema e dei nuovi media, si dicono molto soddisfatti della progettualità realizzata  che, nonostante la pandemia e il superamento di diversi ostacoli organizzativi, nonché l’impegno di rimodulare più volte le stesse attività, ha trovato sin da Settembre  2020 una felice accoglienza con ricaduta formidabile sui giovani che vi hanno partecipato attivamente.

In particolare il Festival! ha visto la preziosa partecipazione e collaborazione  di Giovanni Spagnoletti, Simone Arcagni, Rosario De Iulio,  nei dibattiti Live centrati sui film visti Good Bye, Lenin!HerL’insulto. I due registi Andrea Segre e Fariborz Kamkari hanno invece arricchito in maniera mirabile la visione dei loro due film Molecole e Pitza e datteri nel viaggio alla scoperta della Venezia cinematografica, intima e rappresentata con le loro storie.  Protagonisti degli incontri sono stati però sempre i partecipanti che hanno posto in diretta agli ospiti circa 120 domande totali, risultando molto pertinenti e mai banali,  dimostrando studenti e studentesse di aver acquisito una sensibilità di Sguardo sia sul Cinema (in termini di lettura/decodifica di scene, inquadrature, colori, musica, fotografia, ecc.) che su quanto rappresentato, mondi complessi e articolati, come Berlino, Beirut, Venezia, Roma, Genova ma anche il luogo/non luogo della tecnologia e del virtuale con Her di Spike Jonze che li particolarmente catturati.

Gli intenti del Progetto, finanziato dal Bando vinto di  Cinema e immagini per la scuola sono stati dunque raggiunti.  Si  è aperta la strada verso una nuova didattica, in cui il CINEMA rappresenti una possibilità di sperimentazione, di innovazione e di arricchimento straordinari, per uno sguardo critico e trasversale non solo sul sapere, ma anche sul mondo circostante.  Le scelte compiute in termini di Formazione,  di Alfabetizzazione al linguaggio cinematografico, di apertura ai Social sono state senza dubbio vincenti.  Come dice una giovane partecipante, Giulia: “oggi guardo le immagini non solo per quello che mostrano, ma fisso lo sguardo sul COME lo fanno e su ciò che nascondono”.

L’Arte del Cinema rappresenta un patrimonio di inestimabile valore che non possiamo trascurare, in uno dei momenti più critici della cultura in generale e del mondo cinematografico in particolare; occorre trasmetterla, conservarla, permettere alle nuove generazioni di entrarci dentro con consapevolezza e responsabilità, per goderne bellezza e senso. Silvia Morganti e Serafino Murri ne sono sempre più convinti e auspicano di poter continuare in questa impresa. Intanto i ragazzi e le ragazze sono alle prese fino al 30 maggio con la Challenge “Aguzza lo Sguardo” sul canale Instagram, che li vede concentrati e veloci nel trovare le soluzioni a quesiti di volta in volta diversi sui film guardati durante il Festival! e analizzati con gli ospiti, gli esperti e i propri insegnanti. Chi risulterà aver totalizzato il maggior numero di punti sarà premiato con una Gift Card da utilizzare in libri, dvd, materiale tecnologico. Che vinca il più osservatore!

Un’esperienza unica nel suo genere che lancia nuove prospettive per i giovani, qualora  vogliano intraprendere  questa strada.

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome