Su Raiplay prosegue la rassegna di spettacoli diretta da Mimmo Cuticchio

0
144

Continua la rassegna di spettacoli in streaming dal titolo “Dalla piccola alla grande scena”, diretta da Mimmo Cuticchio in occasione dei 50 anni dalla nascita della compagnia Figli d’Arte Cuticchio. E dal 29 aprile è  sbarcato su RaiPlay anche lo spettacolo dal titolo  “Aladino di tutti i colori”. Ispirata  alla favola delle Mille e una notte, la pièce, scritta e diretta da Mimmo Cuticchio,  vede in scena anche Yousif Latif Jaralla nella parte, invece, del mago Jafar.

L’idea di mettere in scena la meravigliosa storia di Aladino era nella mente di Mimmo Cuticchio da tempo.  Ma, mentre si stava studiando il testo, nelle sale cinematografiche arrivava il cartone animato “Aladin” e la compagnia decise di rimandare il progetto per non dare l’idea che la produzione fosse frutto dell’interesse che il film aveva suscitato nel grande pubblico. Alla fine, passati diversi anni, Mimmo Cuticchio, decise di realizzare uno spettacolo su Aladino, strutturato come una favola dedicata essenzialmente ai bambini ma che, nell’incanto del teatro dei pupi, si propone di vivere dell’appassionata partecipazione del pubblico di ogni età.

Lo spettacolo, ideato e diretto da Mimmo Cuticchio, unisce con semplicità e naturalezza, attraverso “la parola”, la cultura occidentale e quella orientale nell’ambito di un più vasto progetto di convivenza universale. In “Aladino di tutti i colori” l’attenzione è focalizzata sul progetto dell’infanzia come valore.

In tutto la rassegna “Dalla piccola alla grande scena” comprende 10 titoli in streaming. Ogni giovedì, fino al 10 giugno, i video saranno online alle 18,30 ma poi sempre disponibili on demand: il 6 maggio “O a Palermo o all’inferno” del 2011, il 13 maggio “A singolar tenzone” del 2018, il 20 maggio “La pazzia di Orlando” del 2019, il 27 maggio “Medusa” sempre del 2019, il 3 giugno “L’ira di Achille” del 2020, il 10 giugno la nuova produzione “La fuga di Enea e la ricerca di una nuova patria”. In streaming spettacoli classici e per la grande scena e anche opere in musica come “Medusa”.

Occasione imperdibile, dunque, per rivivere l’emozione di grandi storie attraverso la lente d’ingrandimento di quegli Artisti che  del creare emozioni hanno fatto il loro punto di forza.

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome