Dario Iacono alias Darko si racconta a Giulia Quaranta Provenzano

0
387

Esiste un sottile fil rouge che collega tutti gli artisti, qualunque siano gli ambiti artistici ai quali appartengono. È questo il caso di Dario Iacono che,  accogliendo le suggestioni  provenienti dai brani di Achille Lauro, racconta in un’intervista rilasciata a Giulia Quaranta Provenzano  la sua ascesa e trasformazione in Darko.

Ciao! Il 14 aprile è stato il tuo compleanno… Ci racconti chi era Dario ieri e chi è invece Darko, oggi?

“Dario, ieri, brillava… Darko, oggi, ha capito un paio di cose in più …e non ripeterà gli stessi errori del passato”. 

Come hai festeggiato, se eventualmente lo hai festeggiato, questo tuo trentunesimo tassello del puzzle della vita?

“Non ho festeggiato; ho preso del sushi e sono stato a casa”.

Immagina questa nostra intervista come una torta con le candeline: qual è il tuo desiderio soffiandoci sopra?

“Il mio desiderio?! Se lo dico, non si avvera…” [NdR sorride].

Ti potrei magari chiedere come ti vedi tra altri 31 anni, tuttavia mi sembra esagerato… fra dieci anni, però?

“Spero di morire parecchio prima. Non ho voglia di vivere così a lungo”.  

Quale la canzone d’auguri che ti auto-dedichi ed una canzone che ti piacerebbe ti dedicassero?

“Mi auto-dedico <<Misunderstood>> di Robbie Williams [https://youtu.be/dYAifpU8S3E]. Non desidero, invece, che nessuno mi dedichi canzoni perché io non sarei in grado di capire, né alcuno è in grado di afferrare me: se infatti non mi comprendo io, come possono riuscirci gli altri?! Non ho comunque interesse a farmi capire – che sto molto bene in questo modo”.

Forse alcuni ricorderanno i compleanni da bambini anche per le tavolate piene di dolci e salato. Ebbene, dimenticando per un attimo la dieta, cosa vorresti trovare in tavola?

“Vado matto per il sushi, però pure per una bella pizza ed un buon piatto di cacio e pepe. Nel bicchiere, semplice acqua”. 

Non dubito che ti siano giunti tanti sms il 14 aprile …qual è il messaggio, l’augurio, più inaspettato che hai ricevuto e quello che ti ha fatto maggiormente piacere?

“Di sms che mi hanno fatto davvero piacere ce ne sono stati numerosi…”.

E qual è il messaggio di Happy Birthday più simpatico e quello più dolce che ti è giunto sempre questo 14 aprile?

“Tanti sono stati i messaggi simpatici da parte di taluni che mi vogliono bene ed altrettanta è stata la dolcezza verso di me riservatami da persone fantastiche”.

Parliamo di regali. Cosa ti sarebbe piaciuto ricevere, chissà non soltanto di materiale, almeno nel giorno del tuo compleanno?

“Ho ricevuto regali bellissimi …Solo chi mi conosce e vuole bene realmente poteva regalarmi delle Action Figure di una serie di robot di metà anni ’90! La mia collezione è ora più bella e preziosa”.

Una pazzia che potresti fare in questo momento?

“Sono capace di tutto. In ogni momento. Sono inferno, quanto ugualmente potrei essere pace”.

 

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome