Questioni di testa, mondi alternativi e psicosi nel volume di Giulio Natali

0
157

Vite spezzate per sempre, vite al bivio; è questo il fulcro attorno al quale ruota il libro dal titolo Questioni di testa di Giulio Natali, edito da La Gru.

Ventidue storie di personaggi che cercano di dare un senso alla propria vita, iniziando dal loro status e dalle piccole cose che compongono la loro esistenza. Così, nel racconto dal titolo Dov’è carità e amore incontriamo Libera; donna giudiziosa, attenta osservatrice dei precetti religiosi, attivamente impegnata nella parrocchia del paese, dove riveste un importante incarico nelle campagne di solidarietà. Ma il suo credo religioso viene meno quando, sulla sua strada, incrocia lo sguardo di Graziella, giovane ragazza, appena arrivata in paese, colpevole, a suo giudizio, di averle rubato la scena perché troppo attiva nella comunità. E allora che fa?  Architetta un piano per screditare la reputazione della ragazza e di chi l’appoggia. Il suo progetto malefico va a buon fine. E lo scettro è salvo.

La storia di Libera, però, è soltanto il primo esempio in cui Giulio Natali analizza il complicato viaggio della mente umana. Proseguendo nella lettura di questa silloge di racconti incontriamo Guido Pallini, protagonista del racconto Raptus. Guardia giurata, in un’afosa notte d’estate uccide il proprietario di un’auto parcheggiata sotto il balcone della sua stanza da letto perché ossessionato dall’allarme della sua auto.

Ma il viaggio di Giulio Natali nella mente umana non si ferma qui.  In ogni racconto lo scrittore indaga in che modo e quanto sono rilevanti le sollecitazioni esterne sulla nostra mente. Stress, depressione, mancata fiducia in se stessi sono gli stati d’animo che possono più facilmente far emergere diverse psicosi che nella maggior parte dei casi comportano scelte drastiche.

Lo stile asciutto e privo di orpelli letterari consente di arrivare subito al lettore invitandolo, con ironia, ad analizzare i comportamenti quotidiani e perché no, a ritagliarsi uno spazio tutto per sé per non incorrere nella nascita di spiacevoli psicosi.

Tutti i proventi derivanti dalla vendita di questo volume saranno interamente devoluti alla Lega del Filo d’Oro.

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome