Scopriamo la Lombardia attraverso il Rivo Gin

0
121

La rubrica  Il giro del mondo con gli Spirits questa settimana ci porta in Lombardia per conoscere la storia del Rivo Gin.  Prodotto  dalla famiglia Rivolta il Rivo Gin è distillato in alambicco discontinuo in rame a bagnomaria, in piccoli batches, per garantire la migliore qualità in ogni bottiglia.

Dodici le specie botaniche utilizzate, che includono rari ingredienti raccolti a mano (l’arte del ‘foraging‘) nei prati intorno al Lago di Como, tra cui timo serpillo, melissa, santoreggia e pimpinella, unite a ginepro, coriandolo, cardamomo e angelica in alcool da grano italiano. Una volta raccolta, ogni erba fresca viene direttamente immessa in soluzione idroalcolica separata per 48/72 ore in funzione della botanica. Ogni specie botanica è gestita separatamente e quindi assemblata gradualmente con le altre.

Distribuito in Italia da Rinaldi1957, si presenta con un aroma balsamico con note floreali e fruttate e leggeri profumi di sottobosco. Sapore complesso, nei suoi 43 gradi alcolici, ma morbido, ricco di sentori fruttati, speziati e di erbe e con melissa e timo come gusto principale. Una etichetta speciale, in cui dodici simboli indicano le botaniche utilizzate e linee geometriche si inseguono, per creare figure astratte, che, nei dettagli riprendono due elementi del territorio dove è prodotto: le montagne e le onde del lago.

Un gusto, quello del Rivo Gin, dal quale lasciarsi catturare e sedurre.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome