La Festa del Cinema di Roma presenta il documentario African Dreamers – Five True stories

0
102

Continuano le presentazioni alla Festa del Cinema di Roma.  Domani, infatti  alle ore 18.00, presso il Cinema Quattro Fontane di Roma, sarà presentato,   nell’ambito del MIA (Mercato Internazionale Audiovisivo) il documentario dal titolo “African Dreamers – Five True stories”.

Realizzato dal collettivo di autori Hic Sunt Leones, composto da Roberto Cavalieri, Francesco Cavalli, Davide Demichelis, Angelo Ferrari, Raffaele Masto, Alessandro Rocca e Luciano Scalettari, il documentario, girato nell’arco di tre anni, dal Kenya alla Costa D’Avorio, dalla Tanzania alla Repubblica Democratica del Congo racconta la storia in un passaggio di vita di cinque ragazze africane.

Cinque giovani donne, in quattro paesi di quell’Africa da dove molti fuggono in cerca di una vita migliore. Wangare e Grace, Deborah, Marveille e Mariam hanno deciso di provare a cambiare la loro difficile vita, lottando contro i pregiudizi, le credenze, le violenze e le culture antiche che troppo spesso negano diritti universali.

Percorrendo piste polverose, baraccopoli e paesaggi mozzafiato, le loro storie ci sono venute incontro e tra piccole e grandi difficoltà ciascuna di loro sta provando a navigare verso il proprio sogno. Un sogno di riscatto.

African Dreamers si avvale delle voci di Massimo Alberici, Saba Anglana, Claudio Castrogiovanni, Simona Cavallari, Lella Costa, Stella Egitto, Melissa Manfredi, Giulia Michelini, Simona Mulazzani, Ignazio Oliva, Silvia Salvatori e Francesco Tonti e delle musiche di Saba Anglana, Fabio Barovero, Massimiliano Rocchetta, Josefina Silveyra, Maurizio Nizzetto e Filippo Saccarola.

Con questo documentario – dichiarano gli autori di Hic Sunt Leones – vogliamo provare a dar voce a quella parte di mondo che molto spesso non ha voce. Quella parte più debole della società africana: le bambine e le donne. Lo abbiamo fatto anche coinvolgendo tanti che si sono appassionati a queste storie come ad esempio alcune attrici e attori del cinema e teatro che hanno dato la voce a queste storie. Cinque storie che si intrecciano, cinque voci, accompagnate da una narrazione asciutta, che lascia parlare le immagini, i suoni, i colori. Vogliamo farvi immaginare l’Africa che non immaginate. Questa è la nostra la missione. Quell’Africa di cui non sentiamo la voce, nemmeno un flebile respiro, sulle nostre quotidiane cronache. Noi sette abbiamo deciso che quelle cronache, semplici storie di coraggio e di libertà diventino le nostre e le vostre storie”.

Un evento da non perdere che desidera accendere i riflettori su quella parte di mondo troppo  spesso dimenticata.

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome