Roubaix une lumière sbarca nelle sale cinematografiche

0
406

Dopo lo straordinario successo riscosso presso l’ambasciata francese di Roma, esce stasera nelle sale cinematografiche di tutta Italia il film diretto da Arnaud Desplech dal titolo ROUBAIX, UNE LUMIÈRE. La pellicola è stata considerata dai Critici Cinematografici Italiani – SNCCI la quintessenza del cinema d’autore francese, il regista si cimenta, per la prima volta, con il reale e con un genere che non gli è familiare, come il polar.

A fare da sfondo e ispirazione alla storia, la sua città natale, ritratta nel malore di una profonda decadenza economica. Partendo da un fatto di cronaca, ben raccontato da uno sconvolgente documentario di Mosco Boucault per France 3, Desplechin realizza un thriller sociale teso, febbrile e spirituale, animato dall’intensità teatrale dei suoi protagonisti: Léa SeydouxSara Forestier e Roschdy Zem, che per la sua interpretazione ha ottenuto i Premi Lumière e César. Convinto che la finzione guadagni a essere uno specchio di indagine di quell’enigma che è il reale, il cineasta crea un noir che trascende elegantemente le strutture di genere per scandagliare gli abissi dell’essere umano e la miseria del mondo di oggi. «Per la prima e unica volta nella mia vita – spiega il regista – ho solidarizzato con due criminali: ho voluto riconsiderare le parole crude delle vittime e delle colpevoli come la più pura delle poesie».

Roubaix, la notte di Natale. Il commissario Daoud (Roschdy Zem) è di pattuglia per le strade della città dove è cresciuto. Al suo fianco c’è Louis Cotterel, agente giovane e inesperto appena uscito dall’accademia di polizia. Daoud e Louis sono chiamati a indagare sull’omicidio di una vecchia donna: le indiziate del delitto sono Claude (Léa Seydoux) e Marie (Sara Forestier), le due giovani vicine dell’anziana.

Torna la magia del grande  cinema.

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome