Al via la fase 2 per i siti taorminesi che non perdono il loro fascino

0
384

Il fascino di Taormina  colpisce ancora. Superati i mille visitatori nel primo weekend di apertura del parco archeologico di  Naxos Taormina, mentre  563 si sono riversati  ieri al Teatro Antico, dove all’imbrunire hanno potuto ammirare l’emozionante spettacolo del tramonto con l’accensione delle luci del Tricolore.

Sempre ieri circa 300 persone sono giunte a Naxos per visitare il museo e passeggiare tra gli scavi della prima polis greca in Sicilia. Inoltre si registrano sold out da due giorni presso Isola Bella dove il sistema di prenotazioni di Aditus, concessionario della biglietteria del Parco, a tutela della salute di lavoratori e visitatori consente solo 116 ingressi al giorno (8 persone ogni 45′) e per festivi ha già fatto il tutto esaurito.

“Siamo felici di questo riscontro: è un piccolo passo verso il ritorno alla vita del nostro Paese e al naturale desiderio di bellezza dell’essere umano”, afferma Gabriella Tigano, direttrice del Parco Archeologico Naxos Taormina, in riferimento all’operazione #Laculturariparte voluta dall’assessore regionale ai Beni culturali, Alberto Samonà “Per Taormina e il suo teatro – prevede Samonà – sarà un’estate con le necessarie misure sanitarie. Non ci saranno i grandi spettacoli, i grandi eventi, però d’intesa con tutti gli interlocutori stiamo pensando a organizzare qualcosa di qualità. Qualcosa che comunque possa garantire il distanziamento sociale.
Parliamo di iniziative per le quali il silenzio non diventi occasione di chiusura ma di apertura. Ascoltare il silenzio, un concerto, una parola o una narrazione può diventare un unicum.
Bisogna ripartire da questo”.

Un grandissimo risultato da cui ripartire questo per la Città del Centauro che fa ben sperare per il futuro.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome