Il CesvMessina presenta Progettinsieme, per un volontariato che non si ferma

0
399

Mercoledì 20 prenderà il via l’iniziativa Progettinsieme, organizzata dal Coordinamento locale di Patti,  la quale metterà in  rete  quindici progetti socio-educativi, realizzati da otto associazioni; ciò servirà a dar risposta ad alcuni dei principali fabbisogni emersi durante l’emergenza sanitaria e “certificati” anche attraverso le risposte al recente questionario del Centro servizi al volontariato.

È la prima di una serie di azioni promosse dal Cesv Messina, sempre nell’ambito della campagna “Il volontariato non si ferma“, in collaborazione con le associazioni che operano nei Coordinamenti locali di Comunità, organismi interni finalizzati a favorire la partecipazione delle associazioni nei diversi territori dell’Area metropolitana di Messina.

“Per quanto i bambini e gli adolescenti siano meno colpiti dal punto di vista della salute fisica, i provvedimenti presi per contrastare la diffusione del Coronavirus – spiegano i promotori – hanno messo in luce diverse carenze. La chiusura della scuola ha fatto emergere tanti casi di ragazzini rimasti ‘disconnessi’ perché senza internet o senza computer. Allo stesso tempo, bambini con bisogni educativi speciali o con disturbi dell’apprendimento, non potendo usufruire dell’apporto diretto dei programmi di potenziamento, si sono trovati isolati o privi di adeguato sostegno. Il distanziamento, l’isolamento e la convivenza forzata potrebbero avere avuto, inoltre, un impatto problematico sugli adolescenti a cui è stato chiesto di stare “imprigionati” proprio in una fase della vita che per definizione deve vivere di esplorazione e di relazione”. Da qui un impegno specifico del Coordinamento di Patti e del Cesv Messina che fungono da “bussola” e forniscono una “piattaforma” sia di esperienza sia di strumenti e risorse finanziarie.

In calendario sono già predisposte diverse iniziative scaglionate nei mesi, c’è un indirizzo email al quale chiedere informazioni di dettaglio (patti@cesvmessina.it) e nel tempo saranno dati tutti gli aggiornamenti e le eventuali modifiche di programma.

Intanto sono già fissati numerosi appuntamenti. Dal 20 maggio ogni lunedì l’associazione “Filo della Memoria – Il mondo che vorrei” di Librizzi darà vita al “Laboratorio di lettura” per bambini dai 3 ai 10 anni e dal 21 maggio a Patti l’associazione Agapes realizzerà una volta a settimana “Rilassiamoci un po’- Incontri di Mindfulness” per ragazzini dai 5 ai 10 anni e ai quali possono partecipare anche i genitori.

A San Piero Patti l’associazione “La Clessidra” dal 20 maggio in poi una volta la settimana (il venerdì pomeriggio) animerà il forum su “I genitori e le nuove routine”, sempre dopo il 20 maggio la Misericordia terrà un corso di scacchi per principianti per bambini dai 6 anni in su mentre l’associazione Quintessenza realizzerà “Coloriamo la natura” per i bambini dai 6 ai 10 anni (si colorano sassi, foglie e altri oggetti di uso quotidiano) che prenderà il via il 23 maggio e “Shopper creativa” per i ragazzi dai 12 anni in su (a partire dal 28 maggio).

Dal 29 maggio ogni dieci giorni circa si terrà “La scatola dei pensieri”, il laboratorio creativo online di collage con cui l’associazione Mary Poppins di Gioiosa Marea guida i bambini dai 5 anni in su a costruire immagini del periodo che stanno vivendo e a rifletterci sopra. La stessa organizzazione realizzerà a giugno anche “L’amicizia al tempo del virus”, il laboratorio dedicato ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni ai quali si chiederà di esprimere i propri sentimenti in modalità positiva su un argomento emotivamente coinvolgente.

A Sant’Angelo di Brolo la Misericordia si fa in quattro e dà vita a “In cucina con Filippo”, laboratorio di cucina riservato a bambini dai 6 ai 10 anni (12-20 giugno), Il cibo è arte” (13 giugno) dedicato ai bambini dai 6 anni in su ai quali si insegnerà a creare colori naturali con verdure e spezie di stagione, “Il vasetto delle emozioni” (con la scrittura di una filastrocca finale) per i bambini dai 5 ai 9 anni (19 giugno) e “Il movimento e la creatività” (esercizi di attività motoria e psicomotori durante i quali si utilizzeranno come  arnesi  oggetti che si trovano a casa come bottiglie, bastoni di scope, palline di carta) per bambini dai 3 anni in su e i loro genitori (26 e 27 giugno).

Infine, a Oliveri l’associazione Cirano Giovani organizzerà “Crea il tuo orto” con cui guida i piccoli dai 6 ai 12 anni a curare le proprie piantine, “Oliveri quiz” in diretta Facebook aperto a tutti i cittadini, indipendentemente dall’età, e “Noi e lui”, rubrica di racconti nella quale i giovani dai 12 ai 30 anni possano raccontare le loro giornate e le loro riflessioni su questo periodo di emergenza sanitaria. Questi i progetti del CesvMessina, per un volontariato che non si ferma.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome