Spettacoli dal vivo: al via #affacciabedda, un progetto di Mario Incudine

0
595

In questo momento di grave impasse  culturale – artistico molte sono le proposte volte a fare ripartire questi settori, in special modo quello degli spettacoli dal vivo che più di ogni altro ha  risentito di questa grave crisi. Molte sono destinate a svilupparsi sulle lunghe distanze, altre invece trovano fin da subito terreno fertile; tra queste ultime s’inserisce #affacciabedda, progetto di Mario Incudine che prende spunto dall’antica usanza delle serenate e che consiste nel portare lo spettacolo a casa della gente.

Lo spettatore si sentirà in piazza e interagirà con l’artista che si sta esibendo sotto il proprio balcone o nella via del proprio quartiere.

Trasformare i balconi delle città in platee di teatro è l’idea di Mario Incudine, progettata dall’Asc Production e dal Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla, per l’estate che si avvicina. Lo scopo è quello di portare la musica e lo spettacolo a casa della gente.

Si tratta di uno spettacolo itinerante da tenersi per le vie delle città che potrà essere visto non solo da chi si affaccia al balcone ma da tutti attraverso sistemi digitali.

Ripartire quindi dall’antico format della “serenata”, che unisce tutta Italia da Nord a Sud, per offrire alla gente, anche in questo periodo storico determinato dal Coronavirus, un momento di distrazione grazie alla musica e uno spettacolo culturale.

I cantori di serenate gireranno per le vie e le piazze dei centri storici per ricamare di note e di poesia il cielo siciliano nelle sere estive ammaliando e facendo godere l’anima dello spettatore affacciato al balcone che potrà continuare a seguire lo spettacolo sul suo smartphone, sul tablet o in Tv.

Il musicista, attraverso un percorso walk by step tra i vicoli e le strade della città, incontrerà altri artisti come attori di prosa, comici e drammatici, gruppi musicali, maestri di arte e di spettacolo. Lo spettatore, pur rimando a casa, viene coinvolto ugualmente nello spettacolo che si sta svolgendo nella propria città partecipando direttamente all’evento nella piazza virtuale che si creerà. Tutto ciò naturalmente non determinerà assembramenti in quanto gli artisti si esibiranno senza pubblico e l’arte arriverà ugualmente in ogni casa.

Dal classico format della serenata, rivisitato in chiave moderna, digitale, nasce quindi questa idea e il progetto #AffacciaBedda, primo festival nazionale della serenata, pensato dall’artista siciliano Mario Incudine.

La proposta progettuale dell’Asc Production e del Teatro Donnafugata, supportata da Quintosol Production, Georgia Lo Faro, BM Produzioni Musicali e Oddo Management, ha una grandissima valenza culturale e sociale. Rappresenta infatti uno strumento di divulgazione e promozione del patrimonio culturale e artistico che coinvolge le maestranze, gli intellettuali, le associazioni culturali e le realtà locali della città interessate e tutti i cittadini.  La possibilità di promuovere l’iniziativa attraverso i mass media generici e specialistici qualificano l’idea anche dal punto di vista turistico. Tale evento darebbe l’opportunità di integrare ed arricchire l’offerta turistica, promossa dalla Regione Siciliana in merito al #turismo di prossimità, un biglietto da visita da distribuire ai turisti e visitatori che giungeranno in #Sicilia come meta delle loro vacanze.

Al fianco del cantattore Mario Incudine  troviamo gli artisti Antonio Vasta,  Teatro Donnafugata,  Georgia Lo Faro,  Antonella Michieli,  Katia Oddo,  Giuseppe Oddo,  Quintosol Production, Oddo Management Vicky Di Quattro,  Jacono Costanza, Di Quattro Salvatore. Tolomeo Federica, Macaluso Piero Di Stefano,  Valentina Mazzamuto,  Gaetano La Placa, Giuseppe Plumeri e Peppe Servillo “Italian Portraits” per un progetto che troverà un sicuro riscontro presso il pubblico e potrebbe rappresentare una svolta anche per il settore turistico.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome