Giostra. Donna,cavallo e re, un successo tutto messinese

0
455

Sbarca sul web il film dal titolo Giostra. Donna, cavallo e Re. Prodotta con un budget low cost e con la Città dello Stretto a  fare da sfondo, la pellicola  racconta lo scontro tra  i gruppi criminali che governano la città e che di  giorno in  giorno sta diventando sempre  più cruento. Lo storico clan di Giostra detto anche dei Minori, guidato da Luciano, ha esteso il suo dominio su quasi tutta la città grazie all’intervento dei Maggiori, occulta cerchia ristretta di persone che ha come scopo quello di estendere la propria influenza in tutto il territorio nazionale e che si serve dei Minori come manovalanza.

Luciano, logorato dalla sudditanza all’organizzazione, decide di rompere lo storico patto che lega il suo clan ai Maggiori, iniziando di fatto una guerra interna all’organizzazione con l’omicidio di uno dei suoi componenti più importanti. Sa, però, che se vuole vincere, deve prima conoscere tutti i nomi dei componenti dell’organizzazione regionale, ed eliminare, uno ad uno, tutti i Maggiori. Parte alla volta di New York, dove può contare sull’aiuto di uno stretto parente, un tempo anche lui membro dei Maggiori e ottenere parte delle informazioni che cerca. La sua assenza getta il clan dei Minori nel caos e Lillo, spietato capo dei Bausi di Camaro, approfittando della situazione, prende in pugno la città.

Diretto da Antonello  Piccione, a dare un volto a questa storia da contorni  noir molto ben radicati, un cast  frammisto di attori professionisti e non, composto da Alberto Molonia, Lillo Scipilliti, Vivina Guerra, Lelio Bonaccorso, Mario Falcone, Gaetano Buda, Enzo Corona,  Josè Villari, Salvatore Brandino e Lucio Cucinotta, il quale ha saputo dare vita ad un prodotto molto accattivante,  che finora ha attratto piacevolmente pubblico e critica.

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome