Castroreale Mystery Festival compie cinque anni

0
277

Ci  sono posti in cui i protagonisti dei libri prendono vita e si muovono senza alcuna spiegazione scientifica  in mezzo a noi. Di solito è una magia  che si concretizza nel corso di reunion e festival letterari come  il Castroreale Mystery Festival che, da cinque anni ospita, in uno dei borghi più belli d’Italia, una kermesse, che di anno in anno si arricchisce di  misteri letterari, esibizioni di artisti, incontri con eccellenze siciliane e presentazioni di giornalisti e scrittori di gialli e noir.

E anche quest’anno il Castroreale Mystery Festival torna il 5, 6 e 18 luglio, con la consueta Summer Edition, per festeggiare insieme  il suo quinto compleanno.

Promossa dalla Pro Loco Artemisia col patrocinio dell’Assessorato Turismo Sport e Spettacolo della Regione Sicilia e la compartecipazione del Comune, la manifestazione letteraria diretta e condotta da Cristina Marra, quest’anno cambia location e si trasferisce  all’Auditorium del SS. Salvatore accoglierà penne prestigiose della narrativa poliziesca, artisti e eccellenze che si alterneranno nelle tre giornate.

Si comincia con Mattia Corrente che, dopo il successo del romanzo “La fuga di Anna”, presenterà il suo ultimo “Cronache dell’ Ade”(Salani) dedicato ai giovani lettori; misteri e segreti familiari saranno protagonisti dell’incontro con il regista e scrittore Ruggero Cappuccio col suo “La principessa di Lampedusa” (Feltrinelli), mentre  Olga Iossa direttore creativo di “EolieParfums” e partner del festival presenterà il suo libro “Un profumato progetto d’amore” (Iod edizioni) dedicato al decennale del brand; il gradito ritorno di Francesco Vitucci, traduttore dei gialli di Yokomizo Seichi, considerato il maestro della crime story nipponica, consentirà di proseguire il percorso letterario dedicato al giallo classico giapponese con la presentazione dell’ultimo romanzo pubblicato da Sellerio (in libreria dal 25 giugno “ Il detective Kindaichi e la maledizione degli Inugami”.

Due eccellenze gastronomiche del territorio, la Botteguccia” e “Contrada Crizzina”, proporranno rispettivamente il biscotto “castriciano”, che sarà offerto al pubblico accompagnato dalla granita al limone del bar “Al Duomo”, e una particolare varietà di zafferano.

Chiuderà la prima giornata del festival il concerto della soprano Yasuko Arimitsu, artista internazionale che eseguirà famose arie della tradizione operistica italiana accompagnata dalla pianista Maria Assunta Munafò.

Il 6 luglio per la rete dei festival che vede la collaborazione tra eventi letterari, sarà ospite Alessandro Maurizi direttore di Ombre Festival di Viterbo che presenterà il suo romanzo storico “Gli invisibili di San Zeno” (Mondadori); dalle trasmissioni televisive “Quarto Grado” e “Fratelli di Crozza” arrivano Chiara Ingrosso e Gaspare Grammatico con i loro romanzi “La regola di Nora” (SEM) e “Le spine del ficodindia” (Mondadori). Per le eccellenze siciliane la quinta edizione proporrà i misteri delle pietre preziose con la presenza del designer di gioielli Rosario Alì, creatore dell’anello motivazionale. Vincitore del premio Scerbanenco nel 2019 e considerato uno dei maggiori scrittori di noir Piergiorgio Pulixi presenterà l’ultimo romanzo della serialità di Vito Strega, “Per un’ora d’amore” (Rizzoli); ogni incontro sarà accompagnato da performance musicali alla chitarra del maestro Alessandro Calcaramo che a conclusione della giornata eseguirà un concerto di musiche dedicate al festival.

Il Mystery tornerà il 18 luglio in collaborazione con InCastro Festival con un incontro dedicato a tre voci siciliane, Eliana Camaioni autrice di “Nostra signora da Messina” (Algra editore), Gerardo Rizzo col suo “La pentola del diavolo” (Di Nicolò edizioni) e Anna Lanza autrice di “Oltre l’apparenza” (Aletti editore) e con la consegna del premio “ Barresi Scisca” all’attore e scrittore Ninni Bruschetta che presenterà il suo romanzo “La scuola del silenzio” (Harper Collins). La performance di danza a cura di Incastro concluderà l’evento.  Anche per questa edizione la “Capitolo 18” di Teodoro Cafarelli sarà la libreria del Castroreale Mystery Festival.

Incuriositi  dalle premesse di un’edizione che si preannuncia ricca di vibranti emozioni non resta che attendere ancora qualche giorno affinché Castroreale si tinga ancora una volta di mistero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome