Santuario di Sant’Antonio di Padova: il duo Imbesi/Zangarà incanta il pubblico

0
203

Grande successo di pubblico per il Duo Chitarristico Imbesi Zangarà che domenica scorsa  è stato protagonista dell’evento” Sulle Note della Bellezza” svoltosi nel suggestivo scenario del chiostro del Santuario di Sant’Antonio di Padova.

Voluto espressamente da Padre Francesco Furore, rettore del Santuario, quest’evento, ha rappresentato un crossover tra musica, arte, letteratura, filosofia e religione, incentrato sul tema della Bellezza e sull’Esperienza estetica.

La serata, sapientemente moderata dal Maestro Carmelo Imbesi, ha alternato momenti di riflessioni, reading ed esecuzioni musicali, offrendo un percorso che ha approfondito il rapporto storico, artistico e filosofico dall’Ottocento fino alla Contemporanea idea di Bellezza, con particolari riferimenti all’esperienza del Sublime.

Il pubblico è stato guidato attraverso un’esperienza sensoriale ricca di suggestioni, grazie anche al gioco di ambienti cromatici creati dal Maestro Giovanni Triolo, musicista e tecnico del service audio-luci “Ma che Musica”, che ha dipinto la narrazione e la performance con i suoi disegni di luce.

I momenti di reading hanno visto la lettura di testi di autori come Cristiano Godano, Vito Mancuso, Kahlil Gibran e Noa, creando un connubio perfetto con le esecuzioni musicali.

La serata ha visto esibizioni in duo, soliste e momenti di chitarra e voce, con la straordinaria voce di Carmen Zangarà che ha incantato il pubblico.

Il repertorio musicale ha incluso composizioni originali del duo Imbesi Zangarà, oltre a brani di J.S. Bach, Manuel De Falla, Marlene Kuntz, Nicola Piovani ed Ennio Morricone.

Particolarmente toccante è stato il momento in cui gli artisti hanno raccontato la genesi di “Tears of War”, una loro composizione nata a seguito del conflitto tra Russia e Ucraina, che ha ricevuto l’apprezzamento e il sostegno del Vaticano con una lettera di Papa Francesco.

Sul tema dell’amore e della separazione, sono state particolarmente emozionanti le interpretazioni di “La Rondine” di Mango e “L’ultimo Bacio” di Carmen Consoli, eseguite a quattro mani su una sola chitarra.

La serata ha registrato una partecipazione straordinaria, come ha dichiarato con soddisfazione Padre Francesco Furore: “Siamo estremamente compiaciuti del successo di questa serata. È stato un evento che ha arricchito i cuori e le menti di tutti i presenti, offrendo un’esperienza di Bellezza autentica e profonda”.

Ancora una volta il Duo Chitarristico Imbesi Zangarà torna a incantare il pubblico con la loro meravigliosa musica che abbraccia tutta la vasta gamma di emozioni, da sempre motore della vita.

 

 

 

 

 

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome