Terzo appuntamento con la rassegna ClanDestini

0
297

Continua il successo della rassegna “ClanDestini”, organizzata dal Clan Degli Attori, che stasera e domani, alle ore 21.00, porterà in scena,  negli affascinanti spazi del Museo Regionale di Messina, l’attesissimo spettacolo “JAZZ STORY Le Avventure di Tony Monten”. Scritto, diretto e interpretato da Lino Volpe, con Pietro Condorelli alla chitarra e i fumetti animati di Silvana Orsi, Jazz Story è uno spettacolo iche ripercorre la storia del jazz, attraverso le rocambolesche avventure di Tony Monten. Un progetto crossover, declinato tra teatro, fumetti animati, audiovisivo e prossimamente in formato libro.

“Jazz story” ha debuttato nel settembre 2021 al Bagnoli Jazz Festival, successivamente è stato ospitato dal teatro Sannazaro di Napoli e dal teatro Villoresi di Monza. Dal 12 Novembre del 2022 lo spettacolo è in giro per un lungo tour. Tra le tappe, il Roma Jazz Festival, Auditorium Parco della Musica, il Teatro Primo di Villa San Giovanni (Rc), il Teatro Barone di Melito (Na) nella rassegna Jazz Club, il Museo di Messina, il teatro dell’Istituto Grenoble di Napoli, e al Teatro Villoresi di Monza.

Tony è un impresario artistico, vulcanico e sentimentale, di origine siciliana, nato a New Orleans, noto per essere uno dei più grandi organizzatori della scena jazzistica americana, ma anche per essere ricercato dalla Polizia, dai creditori e dalle sue 3 mogli in tutti gli Stati Uniti.

Da Armstrong, ad Al Capone, dalla Chicago degli anni Venti, alla New York di Duke Ellington, sino ad arrivare alla cinquantaduesima strada di Charlie Parker, in un continuo susseguirsi di aneddoti divertenti e appassionanti, Tony racconta la sua vita, legata a doppio filo alla storia del jazz, dal suo nascondiglio di fortuna, nel quale è riparato, per sfuggire alle ire di Frankie La Boia, suo socio in affari nella gestione della Jazz Accademy, al quale ha sottratto “momentaneamente” 150.000 dollari!

Lino Volpe, nato a Napoli nel 1968, è stato definito da Gianni Occhiello (Rai 3) un autore visionario, capace di sorprendere e stabilire con il pubblico un rapporto ipnotico. Autore e interprete teatrale, ha portato in scena i suoi spettacoli dall’inizio degli anni 2000.

I suoi testi sono divertenti e dissacranti, sempre in bilico tra un presente dal quale difenderci e un passato da cui trarre insegnamenti e segnali per il futuro.

I suoi spettacoli sono sviluppati quasi sempre sotto forma di monologo, i suoi personaggi sono eroi minori, alle prese con sotterfugi, e stratagemmi, per rovesciare un destino che sembra già segnato.

Queste le premesse di uno spettacolo che saprà catturare il pubblico presente sin dalle primissime battute.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome