Il Museo Epicentro aderisce alla Giornata Nazionale dei Piccoli Musei

0
193

Dopo il recente successo degli eventi estivi che lo hanno visto protagonista dell’estate barcellonese il Museo Epicentro è pronto a lanciarsi verso nuovi traguardi il primo dei quali è la Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, giunta alla V° edizione, che si svolgerà domenica.

Nel corso dell’evento, inteso come una “festa culturale”, ai primi visitatori, verrà anche fatto dono di un monile in terracotta, realizzato dal suo artista/fondatore Nino Abbate. Ad accogliere i visitatori oltre a Nino Abbate ci sarà anche la fondatrice Salva Mostaccio, poetessa e artista segnica, animo nobile del Museo Epicentro. Su prenotazione, il Museo Epicentro sarà aperto dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00. L’architetto Rosario Andrea Cristelli, in veste di Direttore del Piccolo Museo Epicentro, puntualizza che questa quinta edizione della Giornata Nazionale dei Piccoli Musei è particolarmente significativa per il Museo Epicentro perché per la prima volta ha un tema che è uno dei baluardi teorici di Epicentro: “I piccoli musei sono la porta del territorio”.

“Il tema di questa quinta edizione della festa dei Piccoli Musei conclama il valore della nostra consapevolezza sul ruolo determinante, spesso non riconosciuto, che i Piccoli Musei possono avere nella costruzione del futuro culturale, turistico ed economico delle nostre comunità e dei nostri territori; una consapevolezza che deve essere di tutta la comunità.”

A testimoniare la battaglia culturale di Epicentro a favore del riconoscimento territoriale, pochi giorni fa è stata la presentazione del libro “Gala – Periferia e Centro dell’arte”, parole, segni e disegni – linguaggi contemporanei di Nino Abbate pubblicato da edizionEpicentro. L’opera è impreziosita dalla premessa di Andrea De Pasquale, Direttore Generale dell’Archivio centrale dello Stato che introduce la narrazione di Nino Abbate su “Gala”, luogo collinare in cui sorge Epicentro, come “Periferia e centro dell’arte”, con i testi di Valentina Certo che, da sapiente Storica dell’arte, ha tratteggiato gli autori delle mattonelle di Epicentro, riportando la struttura ideale della collezione con la sequenza tassonomica delle 25 Esposizioni Internazionali e con il testo di Rosario Andrea Cristelli, architetto ed esperto in promozione del patrimonio culturale che in veste di Direttore del Piccolo Museo Epicentro, puntualizza “Il dovere della documentazione, della custodia, della promozione e della valorizzazione nella periferica Epicentro, centralità culturale internazionale”.

I contributi di Valentina Certo e Andrea Cristelli anticipano le “Parole significanti” di Nino Abbate, che spiega l’immagine di copertina, una Sua opera fotografata da Gianluca Abbate che sviscera la sua visione con il suo linguaggio. Rende infine omaggio alle persone che hanno dato vita e seguito mediatico a Epicentro, attraverso i nomi di tutti gli autori delle testimonianze che hanno quindi raccontato lo Studio D’Arte Epicentro, la sua evoluzione nel Museo Epicentro e il completamento col Giardino di Salva. Non mancano i riferimenti alla poetica di Milena Milani e i versi poetici di Salva Mostaccio, compagna di vita e di impegno culturale. Non ultimo, l’apparato documentale a colori, che testimonia e amplifica il valore poetico, estetico e culturale dell’esclusiva collezione Epicentro, arte contemporanea su mattonelle.

Ancora una volta il Museo Epicentro si conferma come punto di riferimento per la divulgazione  artistica della Città del Longano, e non solo.

 

 

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome