Mostra del Cinema di Venezia: Alessio Russo presenta Non dirlo a nessuno

0
117

Continua la passerella di titoli all’interno della kermesse cinematografica italiana più rappresentativa di sempre. Mercoledì, infatti, alle ore 10.30 presso l’Hotel Excelsior di Venezia Lido – Spazio Incontri – sarà presentata, in anteprima, la pellicola dal titolo “Non dirlo a nessuno”, film indipendente diretto da Alessio Russo e ispirato ad una storia vera. Dedicato alla Generazione Z di cui racconta uno spaccato Non dirlo a nessuno è un web-movie che racconta la storia di due ragazzi molto diversi tra loro che si uniscono e si aiutano a vicenda per affrontare le difficoltà.

Quando Leo (Michelangelo Vizzini) salva Tom (Enea Lorenzoni) da un’aggressione, inizia un viaggio nella notte per tutta Milano che metterà Leo faccia a faccia con il suo passato. Protagonista è il triangolo amoroso tra Leo, Sara (Federica Carta) e Simone (Francesco Bertoli) che riserverà non poche sorprese!!

Le musiche sono di Tobia Seegatz e vedono la partecipazione di Madh, Francesco Bertoli, Drama, Marla. Cameo per il cantante Virginio che ha composto la colonna sonora originale. Il brano “Non Dirlo A Nessuno” ha un sound notturno ed evocativo, in cui le atmosfere urbane la fanno da padrone. Il nuovo singolo, nel film è in versione spagnola con il titolo “No le digas a nadie”, esce il 7 Settembre in concomitanza con la presentazione del film alla 79ª Mostra del Cinema di Venezia – Venice Production Bridge, per Universal Music Italy.

Alessio Russo: “Lavoro da diversi anni a stretto contatto con ragazzi e ragazze appartenenti alla cosiddetta gen Z, ho voluto che fossero loro il soggetto del mio primo lungometraggio. Sono ragazzi fantastici, benché ci separino non molti anni, hanno una visione delle cose davvero nuova. Il cast doveva rappresentarli e doveva essere composto da volti a loro familiari. Così ho coinvolto Michelangelo, Federica e Francesco che hanno fatto un lavoro incredibile. Amo il web perché è pieno di artisti di grande talento e loro ne sono la dimostrazione! Non è un caso che nella vita siano anche cantanti. La musica ha un ruolo fondamentale nel film. Con il compositore Tobia Seegatz e gli artisti Madh, Francesco Bertoli, Drama, Marla e Virginio (nel film in un cameo) abbiamo lavorato a singoli inediti studiando quelli che sono i generi più amati dai ventenni di oggi. C’è una scena in particolare che omaggia la musica e la danza, un vero e proprio momento musical in cui si esibisce anche la ballerina Klaudia Pepa, che nel film ricopre magistralmente il ruolo di Luna. Nello scrivere il film mi sono ispirato a serie attuali e a teen drama che hanno fatto parte della mia adolescenza. Il soggetto arriva direttamente dalla vita di alcuni amici, ho dovuto aggiungere pochi dettagli perché la loro storia era già davvero molto appassionante!

 

Con la mia società, Red Private, dopo il difficile periodo del Covid abbiamo deciso di ripartire dalle persone comuni e dal concetto di “inclusività”. Spesso si cercano storie complicate e non ci si accorge di quanto possa essere interessante le vita di chi ci sta accanto.

 A proposito di storie interessanti, il film vede un cameo speciale a cui ho tenuto molto, quello di Cris Brave, affetto da tetraparesi spastica, che mi ha insegnato quanto sia importante vivere al 100% ogni giorno, nonostante gli ostacoli che la vita ti mette davanti. L’”inclusività” è un elemento a cui sono molto attento perché fa parte della vita. Odio la parola diversità’. Al cinema e in tv bisogna raccontare storie che abbiano a che fare con chi fatica a trovare spazio e serenità nel mondo: donne, persone di colore, con disabilità, e Lgbtq. Bisogna “normalizzare”. È giusto che ognuno di noi possa guardare un film e vedersi rappresentato degnamente. Ed è giusto che le persone attorno a noi imparino a non isolare ma a includere, anche attraverso i film. I tanti anni passati a produrre contenuti sul web e in tv destinati ai ragazzi mi hanno insegnato la responsabilità che abbiamo noi comunicatori. Gli influencer così come gli attori hanno il potere di arrivare in pochi istanti a centinaia di migliaia di persone e i messaggi che mandano devono essere educativi.

Essere a Venezia è un grande traguardo e ringrazio le persone che hanno reso possibile tutto questo, a partire dal mio splendido team di Red Private, poi i nostri partner di Red Carpet e Ilbe SpA, fino agli amici di MP Film e Gotham Dischi. Un grande lavoro di squadra!”

Il film è in anteprima alla 79 Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia –  alle ore 10:30. Info e prenotazioni sul sito www.redpvt.com/Venezia79.

Inclusività è dunque la parola d’ordine che meglio descrive l’opera di Alessio Russo, foriera di incredibili emozioni.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome