Eitan Pitigliani al Capri Hollywood con il film Sissy

0
227

Sissy, il nuovo film breve diretto da Eitan Pitigliani  sarà presentato in anteprima mondiale alla 26esima edizione del Capri Hollywood International Film Festival, che si terrà dal 27 Dicembre al 2 Gennaio nell’isola di Capri.

Prodotto da Martina Borzillo per Movi Production, per la regia di Eitan Pitigliani, con il montaggio di Marco Spoletini (Gomorra, Pinocchio), le coreografie di Anna Cuocolo (premio Positano per l’arte della Danza 2003), i costumi di Eva Coen (Notturno Bus, Speravo de morì prima), il trucco di Vittorio Sodano (due volte candidato al Premio Oscar per Apocalypto e Il Divo), il suono di Andrea Moser, la scenografia di Federico Costantini e Francesca Bottaro, la cinematografia di Antonio De Rosa e le musiche dell’israeliano Avi Belleli (“Shtisel”), SISSY racconta la storia di un amore profondissimo, quello di un figlio (Luca, il giovane protagonista, interpretato da Vincenzo Vivenzio) verso sua madre: un amore che supera tutto, e non si arrende di fronte a nulla, neanche alla malattia e alla morte, andando oltre lo spazio e il tempo, fino a diventare una favola…

“Tutto è nato – racconta il regista Eitan Pitigliani – dall’incontro con una bambina speciale, una piccola attrice a cui ho dato le prime lezioni di cinema e di recitazione – Dea Lanzaro – che, nel momento più buio della mia vita, mi ha regalato qualcosa di speciale, molto più grande di quello che io ho insegnato a lei, e, forse inconsapevolmente, grazie alla sua energia, alla sua grandissima sensibilità, e anche alla sua sfrontatezza, mi dato una grande botta di vita, aprendomi gli occhi rispetto a quella che è la vera bellezza della vita… Ed è lì che ho avuto l’idea di scrivere Sissy, un inno all’amore per i nostri cari che, pur se non fisicamente vicini a noi, alla fine sono sempre qui, con noi, e ci guidano dall’alto…  sperando di vederci realizzati e, soprattutto, felici.. Perchè alla fine, al di là di tutte le difficoltà e di tutte le avversità che incontriamo nel nostro cammino, ciò che più conta è il nostro modo di vedere le cose, di superare il dolore che ci arriva addosso, per riuscire a trovare la forza di rialzarci nei momenti più bui. Perchè la vita va vissuta come meglio si può e, come ci insegnano i bambini, è proprio attraverso il gioco, il sorriso e il divertimento, che possiamo davvero ritrovare noi stessi, e cambiare la percezione della realtà intorno a noi, guardandola con occhi diversi, quelli di quando eravamo piccoli, grazie ai quali possiamo colorare il mondo esterno, finanche facendolo diventare una favola… “I bambini sanno tutto”… dice la bambina in un momento chiave del film… E forse è vero… Ed è proprio a loro, i bambini, che dobbiamo ispirarci, per ritrovare quello spirito di gioia e di vita che molto spesso sembriamo aver perso, in un mondo sempre più abbrutito e improntato all’individualismo, e che invece ha immensamente bisogno di valori e di gioia.”

Al centro del cast, accanto ai protagonisti Vincenzo Vivenzio (Nero a metà 2, Luce dei tuoi occhi, Il professor Cenerentolo), Fortunato Cerlino (Gomorra, Nero a metà, Fino all’ultimo battito) e alla partecipazione speciale di Mirella D’Angelo (Apartment zero, La città delle donne) figura infatti proprio Dea Lanzaro, una bambina, una piccola attrice di soli 7 anni, qui alla sua prima apparizione sul grande schermo, che interpreta un ruolo chiave, tanto magico quanto complesso, quello di Sissy, che dà il titolo al film.

Una storia questa che promette di regalare infinite emozioni.

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome