Al via la rassegna REstate al MuMe, omaggio a Donatella Venuti

0
269

Tutto è pronto per questa nuova edizione della rassegna Restate al MuMe, che da stasera alle ore 21.30 allieterà le serate messinesi con spettacoli di cinema, teatro e musica  nello scenario unico del Museo regionale di Messina.

 Una rassegna realizzata da una serie di realtà costituite in Ats – Associazione temporanea di scopo in un luogo speciale grazie al Museo e al suo direttore Orazio Micali: l’Apollo srl (con capofila Fabrizio La Scala), l’Accademia Filarmonica, la Filarmonica Laudamo, i Nutrimenti Terrestri e il Teatro dei 3 Mestieri, in collaborazione con Apollo Spazio Arte di Loredana Polizzi. “Siamo contenti che si sia creata questa sinergia per un’iniziativa che combina cultura, cinema, teatro, danza, musica, intraprendenza e spirito creativo. Dopo due stagioni così sacrificate per il mondo dello spettacolo e della cultura, ripartiamo con la convinzione che sia necessaria una rinascita culturale e ci attendiamo dai cittadini messinesi una risposta adeguata in modo da risalire la china, nel segno della bellezza”, sottolineano Loredana Polizzi e Fabrizio La Scala.

In questa fase viene ufficializzato il programma del mese di luglio al Museo (Viale della Libertà n. 465) ma gli eventi continueranno fino a settembre. Un’occasione per valorizzare il ruolo culturale centrale del MuMe in stretta correlazione con le altre arti, come avviene nelle realtà europee e mondiali più significative.

Per l’acquisto, si consiglia la prevendita online su www.webtic.it per la Multisala Apollo; su www.accademiafilarmonicadimessina.it; ai numeri 090/622505 e 3498947473 per il Teatro dei 3 Mestieri; su www.tiketone.it per Nutrimenti Terrestri; 090/710929 o  3400861640 per Filarmonica Laudamo. In alternativa, la cassa, al Museo, aprirà alle 20.30, nelle serate degli eventi.

Il programma: cinema, teatro e musica di qualità

Il filo rouge è una proposta di qualità. Con orario alle 21.30, si comincia sabato 3 luglio: tocca al Teatro dei 3 Mestieri inaugurare con lo spettacolo “Meno male che c’è Luigi” di Donatella Venuti (omaggio all’artista messinese che è mancata un anno fa): regia di Roberto Zorn Bonaventura, in scena Gianfranco Quero e Claudia Zappia e musiche originali eseguite dal vivo da Arcadio Lombardo.

5, 6 e 7 luglio è il momento del cinema con “Comedians”, “Figli” e “Morrison”. L’8 luglio è in cartellone “Soundscapes of the World” del Mestizo Saxophone Quartet per Accademia Filarmonica di Messina; venerdì 9 tocca ai Nutrimenti Terrestri con lo spettacolo “Io provo a volare”: omaggio a Domenico Modugno di e con Gianfranco Berardi. Il 12 luglio è in programma l’horror ambientato a Messina “Cruel Peter”, alla presenza del regista Christian Bisceglia. Ancora cinema il 13 con “Estate ‘85”, il 14 “Padrenostro”, il 15 con il film “Stiches – Un legame privato”.

Si prosegue venerdì 16 con il Teatro dei 3 Mestieri: “Preghiera per Chernobyl” dall’opera di Svetlana Aleksievic. Domenica 18 “Presenze femminili, storie da raccontare” con Enrico Intra al piano e il fotografo Pino Ninfa per la Filarmonica Laudamo, mentre il 19 luglio si prevede un evento speciale a cura della Multisala Apollo in collaborazione con il Teatro dei 3 Mestieri: alle 19.00 i bambini al Museo con la “Fabbrica dei pupazzi”, a cura di Angelo Gallo, e a seguire la visione del film “Pinocchio” di Matteo Garrone.

20, 21 e 22 luglio ancora cinema con “The Father – Nulla è come sembra”, “Rifkin’s Festival” e “Volevo nascondermi”. 26 luglio, invece, i Nutrimenti Terrestri propongono lo spettacolo “Astolfo sulla luna” di Filippo Luna. 27, 28 e 29 luglio di nuovo il cinema: “I profumi di Madame Walberg”, “Il cattivo poeta” e “L’incredibile storia dell’Isola delle Rose”. Venerdì 30 luglio il Teatro dei 3 Mestieri propone “Orapronobis”, regia di Rino Marino e interpretazione di Fabrizio Ferracane.

Il cartellone continuerà fino a settembre.

E allora diamo inizio all’estate messinese.

 

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome