Fondazione Taormina Arte, una lunga estate di pura emozione

0
357

Dopo il successo della 66° edizione del Taormina FilmFest la Fondazione Taormina Arte Sicilia inaugura la sua programmazione  di spettacoli al Teatro Antico.

Ad aprire la stagione la maratona Beethoven con l’Orchestra Sinfonica Siciliana diretta dal Maestro Diego Matheuz, al piano Gerhard Oppitz, che ha preso il via il  20 luglio Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in do maggiore op.15 e Sinfonia n. 5 in do minore op. 67; 21 luglio Sinfonia n. 8 in fa maggiore op. 93 e Sinfonia n. 6 in fa maggiore op. 68; 22 luglio Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 in do minore op. 37e Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore op. 55; 23 luglio Concerto per pianoforte e orchestra n. 5 in mi bem. magg. op. 73 e Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92; 24 luglio Sinfonia n. 9 in re minore per soli coro e orchestra op. 125 con il Coro Lirico Siciliano.

Sarà un viaggio musicale – afferma il soprintendente del FOSS, Antonio Marcellino – quello che l’Orchestra Sinfonica proporrà per le serate estive di Taormina.

L’Orchestra del Teatro Bellini  incanterà il pubblico del Teatro Antico il 25 luglio con American Movies con 15 famosissime colonne sonore americane, musiche del compianto Morricone e di Williams, Barry, Badelt, Horner. Uno splendido concerto dedicato completamente all’America e ai film più rappresentativi in un viaggio fantastico tra miti, luoghi simboli, guerre e pace, attraverso un secolo di storia;  il 30 luglio con La Traviata una delle opere più famose di Giuseppe Verdi per soli, coro e orchestra; il 12 agosto  con il capolavoro di Carl Orff, Carmina Burana, cantata scenica composta tra il 1935 e il 1936, basata su 24 poemi tra quelli trovati nella raccolta medievale omonima; il 25 agosto con Le quattro stagioni di Vivaldi e il 20 settembre invece Un Americano a Parigi, Rapsodia in blue, West Side Story di Gershwin e Bernstein.  Ma l’estate taorminese non sarà caratterizzata soltanto dalla grande musica. Non mancheranno, infatti appuntamenti teatrali con un gigante della scena, Gabriele Lavia che sarà l’8 agosto regista, in prima nazionale, di MEDEA di Euripide, una particolare riduzione operata dallo stesso Lavia con interpreti Federica De Martino e Simone Toni. Scenario perfetto quello dell’incantevole Teatro Antico per la tragedia più conosciuta di Euripide che ci racconta della difficoltà di Medea di farsi accettare come donna, e di non farsi implodere dal solo ruolo di accudimento e di madre. Il giorno successivo, Il 9 agosto, Gabriele Lavia diventa attore  ed interpreta Il sogno di un uomo ridicolo di Fedor Dostoevskij. La pièce teatrale offre una riflessione profonda e appassionata sulla condizione dell’essere umano. Il monologo rappresenta un mondo che si è condannato alla sofferenza, auto-recluso, serrato e costretto in una metaforica camicia di forza, condizione e impedimento di ogni buona azione.

 Il 14 agosto è la volta del TAORMINA LYRIC SUMMER CONCERT; un Gran Gala in onore di Vincenzo Bellini, il compositore siciliano più amato nel mondo.

Tre serate di grande danza internazionale con acclamati ballerini protagonisti nei teatri più prestigiosi al mondo.  il 22 e 23 agosto Les Italiens de l’Opera con Alessio Carbone e altri  ballerini italiani diventati famosi all’ombra della Tour Eiffel con brio, eleganze e personalità entusiasmeranno l’estimatori della danza classica e moderna. E il 2 settembre Love con Eleonora Abbagnato per le coreografie di Giuliano Peparini. Love è un lavoro in un unico tempo che vede protagonista l’amore in tutte le sue declinazioni, amore per l’ambiente, per il prossimo, per sé stessi, per il compagno, i figli. La colonna sonora sarà un collage di vari brani che vanno dalla musica barocca alle canzoni di Frank Sinatra. Il 5 e il 6 Settembre infine Oltre lo Spazio, in viaggio con la musica con Valentina Tereshkova, coproduzione Fondazione Taormina Arte Sicilia, Fondazione Valentina Tereshkova, Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana. Un progetto multimediale musicale dedicato alla prima donna nello spazio, la russa Valentina Tereshkova. Elena Tereshkova, figlia di Valentina, Presidente della Fondazione Valentina Tereshkova ha dichiarato che “La Fondazione e tutti gli artisti che ne fanno parte, sono felicissimi  di presentare il progetto “In viaggio con la musica…oltre lo spazio” in uno dei più belli teatri del mondo – L’Antico.   Questo il programma di un’estate caratterizzata da  profonde emozioni tutte da assaporare.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome