Al via il concorso cinematografico dal titolo A casa con Oberon Media

0
353
A casa con Oberon - concorso per cortometraggi

Prende il via il bando riservato ai  cortometraggi dal titolo  “A casa con Oberon Media”, festival di cortometraggi ideato e realizzato dalla società di produzione e distribuzione Oberon Media. Il bando offre  ai videomaker, costretti a rimanere a casa dalla quarantena del Coronavirus, la possibilità di mettersi in gioco nella realizzazione in autonomia di un cortometraggio. I corti ammessi alle fasi finali, che dovranno avere la durata compresa tra 1 e 6 minuti,  saranno diffusi su tutti i social media e i canali della Oberon Media e di terzi qualificati e parteciperanno alla serata di Gala Virtuale che si terrà in streaming il 14 maggio 2020, durante la quale saranno proiettati i 5 corti finalisti seguiti da una sessione di Q&A, nella quale saranno presenti  con gli autori e/o gli attori e saranno proclamati i vincitori e assegnati i premi. Possono competere cortometraggi inediti a tema libero, in lingua italiana e realizzati a casa durante il periodo di quarantena.

Si può partecipare come regista singolo o in gruppo, purché si  abbia la maggiore età alla data di chiusura delle iscrizioni. Sono esclusi tutti i cortometraggi realizzati con l’apporto non insignificante di soggetti non rientranti nei requisiti di età, disposizione che non si applica quando l’apporto è costituito dalla partecipazione al cortometraggio in qualità di attore. L’iscrizione è gratuita e avviene attraverso la compilazione e l’invio dell’apposito modulo online sul sito dell’evento, www.filmfreeway.com/numberacasaconOberonMedia-Festivalpercortometraggi. Il cortometraggio potrà essere inviato successivamente ma entro e non oltre il 28 aprile 2020. Regolamento completo al link www.oberonmedia.it/concorso

La Giuria, composta da professionisti del settore cinematografico e audiovisivo – quali il regista Ferdinando Vicentini Orgnani (Presidente di Giuria), il coordinatore progetti di Oberon Media Ernesto Leotta (Segretario di Giuria), il regista Marco Amenta, lo storico e giornalista Salvo Trapani e l’attrice Elisabetta Pellini – selezionerà i cinque cortometraggi da ammettere alle fasi finali del Festival. Al cortometraggio vincitore sarà destinato un Premio del valore di 1.000 euro, erogato dalla Oberon Media quale riconoscimento del merito personale per l’ideazione e la realizzazione. Sarà anche assegnato un Premio del Pubblico, attraverso il conteggio dei like e permetterà, a chi avrà seguito il Festival, di votare il proprio cortometraggio preferito tra i 5 ammessi alla partecipazione alla fase finale. Al vincitore verrà inviata una targa che attesta la vittoria del Premio. Il Premio del pubblico può essere assegnato anche a chi risulta Vincitore.

Il cortometraggio non può contenere immagini né contenuti a carattere pornografico o pedopornografico, violento o discriminatorio di qualsiasi genere, salvo che tali immagini o contenuti non siano inequivocabilmente rivolti a stigmatizzare detti comportamenti, atti a promuovere il gioco d’azzardo in ogni sua forma. È vietato inserire nel cortometraggio, dietro il pagamento di un compenso o di una qualche utilità, immagini o altri contenuti a carattere pubblicitario destinati a promuovere esplicitamente le merci, i servizi o l’immagine di una persona fisica o giuridica esercente un’attività economica.

E allora sotto a chi tocca, i vostri sogni si potrebbero realizzare a breve.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome