La X° edizione di Kaos festival si chiude tra una cascata di premi e intense emozioni

0
205

Trionfale successo  per la decima edizione del Kaos Festival svoltosi a  Sambuca di Sicilia dal 24 al 26 gennaio. Tre giorni intensi di emozioni in cui non è mancato un  susseguirsi incessante di appuntamenti, presentazioni di libri, incontri sui temi della legalità e dell’identità siciliana.

Il Kaos festival, una manifestazione itinerante che si sposta di anno in anno in un Comune diverso, è stato ospitato a Palazzo Panitteri.
Nel corso dell’evento sono stati assegnati diversi premi. Il vincitore per la sezione narrativa è stato Michele Barbera, autore del romanzo Nessuno deve tacere, Aulino editor, premiato dal presidente di giuria Salvatore Ferlita. Il  premio per la legalità è stato assegnato alle sorelle Napoli, che da diversi anni portano avanti una difficile battaglia contro la mafia dei pascoli nel loro paese, Mezzojuso. Il premio per l’identità siciliana è andato al regista Pasquale Scimeca, mentre un altro riconoscimento intitolato al compianto Sebastiano Tusa è stato consegnato dalla vedova dell’archeologo, Valeria Li Vigni, all’istituzione Gianbecchina e ritirato dal sindaco di Sambuca Leo Ciaccio.

Durante la manifestazione è stata ricordata anche Antonella Maggio, autrice della favola per bambini “I fantasmi di Zabut”, attivista politica, protagonista di tante battaglie civili e sociali, scomparsa nel luglio scorso. Spazio anche all’iniziativa della Strada degli scrittori, promossa dal giornalista Felice Cavallaro che ha inserito nell’itinerario culturale anche Sambuca con Emanuele Navarro della Miraglia.

Tra i numerosi ospiti del festival Roberto Lagalla, Roberto Lipari, Nadia Terranova, Clelia Lombardo, Lorenzo Reina, Davide Faraone, Licia Cardillo Di prima, Salvo Toscano, Amelia Crisantino, Francesco Pira e molti altri. Un evento ricco di intense emozioni, dunque, che ha travolto il pubblico presente.
   

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome