Roby Facchinetti firma la prefazione del nuovo disco di Gianluca Rando

0
158

10 maggio, una data importante per Gianluca Rando, che segna l’uscita del suo nuovo disco dal titolo Raya, ispirato all’ultimo concerto tenuto dal vivo nell’omonimo locale di Panarea. Composto da 16 tracce tratte dalla sua discografia, compreso il brano omonimo, questo disco riveste una grande importanza non soltanto perché è il tredicesimo della sua lunga carriera ma perché  contiene al suo interno una prefazione di eccellenza, firmata da  Roby Facchinetti.

Ringrazio Roby per questo regalo prezioso, che non fa altro che confermare la nostra amicizia, che ci lega al di là delle sette note. Tutto questo mi inorgoglisce perché lo considero non solo un grande musicista, ma una persona speciale, dal grande animo ed un pilastro della musica italiana e non solo. 

 Un grazie particolare anche a Myriam Beltrami, proprietaria del Raya, a Betty La Greca e Beata Zarebska, che curano parte degli outfit che indosso durante i miei concerti estivi”, dichiara il chitarrista.

Prodotto da Gianni Gandi e dalla Mediterraneos Production (Roma), “Raya” sarà disponibile da oggi su tutte le principali piattaforme streaming e verrà distribuito in 250 paesi del mondo.

Carissimo Gianluca,

sono davvero contento che tu stia portando avanti con tenacia la passione per le sette note. Lo sai, che ho sempre apprezzato la tua musicalità fantasiosa, nonché il gusto con cui crei, affini, esegui soluzioni diverse dalle solite, per dare colori inediti agli sviluppi delle tue composizioni. Dunque, non posso che essere felicissimo di poter ascoltare questo nuovo album il quale, oltre che confermarmi il tuo talento, mi rassicura sul fatto che anche tu -come me- non smetti mai di guardare avanti; non perdi mai la voglia di metterti alla prova, di migliorarti, di crescere.

Buon viaggio a questo tuo “Raya”, quindi!

… E buon tutto a te, collega e amico mio. 

Roby

Un grande traguardo questo per il chitarrista messinese per il quale inizia l’ascesa  nell’olimpo musicale.

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome