Al via la campagna di crowdfunding La Scatola Incantata

0
397

Il mondo così come ci è stato consegnato e così come lo abbiamo conosciuto sta rapidamente cambiando. Ne sono testimonianza i cambiamenti climatici e le modifiche sociali e culturali che l’emergenza sanitaria ha portato con sé nella primavera del 2020.

Moltissimi gli interrogativi che si sono affacciati durante i mesi del lockdown e uno forse è stato il più pressante: siamo in grado di interpretare i dati scientifici che ci raccontano l’evoluzione del mondo intorno a noi? Nasce da queste riflessioni la campagna di crowdfunding dal titolo La scatola incantata, progetto culturale che ha preso il via ieri, 1 dicembre ’20 e che terminerà il 31 gennaio ’21.  L’iniziativa nasce ad opera di tre grandi donne da sempre impegnate nella vita culturale di Barcellona Pozzo di Gotto,  Milazzo e San Filippo del Mela.

Loro sono  Elisa Calabrò,  libraia,  presidentessa dell’Associazione Ossidi di Ferro, fa parte del coordinamento provinciale di Nati per Leggere Messina. Dal 2010 si occupa di promuovere la lettura e la cultura del libro con laboratori, percorsi, letture.

Simona Ruvolo,  sociologa, specializzata in mediazione interculturale. Organizza e tiene laboratori didattico-ricreativi e letture animate in cui si promuove la lettura, il gioco, l’interazione, la manualità. Operatrice all’interno del progetto di promozione interculturale “L’uomo nero racconta” con il quale conduce progetti e percorsi nelle scuole.

Antonia Teatino, architetto, ecodesigner ed ecoblogger per passione, esperta in educazione e comunicazione ambientale si occupa di fare formazione e ricerca applicata per sviluppare strumenti, attività, giochi per la diffusione degli stili sostenibili nelle scuole per una didattica a costo zero in simbiosi con la natura. Ama le piccole cose e cerca bellezza prediligendo materiali naturali imperfetti e o industriali ma altamente biodegradabili e compostabili che educano lo sguardo a cercare risorse in luoghi inaspettati e a ridurre i rifiuti.

La “scatola incantata” proverà a stimolare l’urgenza di porsi e porre domande utili e necessarie per progredire nel ragionamento. Ogni scatola conterrà:

un testo di narrativa la cui lettura rappresenterà il filo conduttore di tutte le attività proposte;

un albo illustrato/un libro di divulgazione scientifica che servirà ad approfondire alcuni temi;

mappe che faranno da guida per lo svolgimento delle esperienze con spunti di gioco e di approfondimento;

strumenti di esplorazione di ecodesign realizzati secondo il principio “cradle to cradle”;

un taccuino realizzato a mano con scarti di lavorazione tipografica e scampoli di sartoria

cartoline personalizzabili per costruire uno spazio dedicato al dibattito e allo scambio per tutta la comunità di giovani scienziati e scienziate.

Le esperienze proposte sono progettate e riferite a gruppi omogenei per età, e rispondono in maniera univoca all’obiettivo principale che è, appunto, quello di fornire ad ogni partecipante spazi di esplorazione nella classe, all’esterno, in famiglia e nei contesti urbani ed extra urbani utili a stimolare l’apprendimento attraverso il gioco e lo sviluppo di una mentalità scientifica e critica che possa, anche nei momenti più delicati, trovare soluzioni intelligenti e reperire risorse a km0 divertenti, belle e rispettose dell’ambiente.

Per questo abbiamo deciso di chiedere l’aiuto di una comunità più ampia, formata dalle amiche e gli amici dell’ Associazione Ossidi di Ferro, dagli attivisti e le attiviste della rete di O2 Italia, dai lettori e le lettrici della Libreria L’Incanta Storie, dagli esploratori e le esploratrici della rete de Il cartolaio del bosco… e da te!

E allora diamo spazio ai sogni!

 

 

 

RISPONDI

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome